Gli Houkago Tea Team, squadra russa con giocatori anche ucraini, vince per 3 a 1 la clan war contro gli Punk nella RSTL #11. Un’altra sconfitta quindi per gli Element nella 5° giornata della competizione europea, per quanto arrivata contro i primi in classifica. Posizione di vertice solida, con 4 punti di vantaggio sugli Almost Perfect.

Il livello degli avversari è apparso superiore. Inevitabilmente viene però da chiedersi come sarebbe andata con un altro roster o con una maggiore preparazione dei game. Attualmente gli Element Punk sono 12° su 15, ma devono ancora giocare con le ultime tre. Logico quindi aspettarsi un miglioramento della classifica.

Houkago Tea Team VS Element Punk

Il match parte subito in discesa per i russi. GhostHell (Z) all-inna Magnus (T) con mono roach, in risposta al primo push del player Element con helion-helbat. Il terran stava macrando dietro prendendo seconda espansione, GG immediato.

Tarantula (Z) contro SpellSinger (P) vede una nuova giocata fantasiosa del Punk più amato dalle queen. Parte di pool first e 6 ling, poi doppia espansione, di cui una nella parte di mappa dell’avversario (siamo su Newkirk Precinct). Si va di ling-queen, senza mai prendere gass. SpellSinger regge e macina droni con gli oracoli. Taru si sta riprendendo, ma non è ancora il suo tempo. Si va sul 2 a 0.

L’ago della bilancia sarà deciso dalla sfida KarlSiegt (P) – RinKokonoe (Z). La partita è abbastanza standard, con Karl che harassa di DT e il giocatore degli Houkago Tea Team costretto a difendersi. Non riesce a far danni però il protoss, così la macro dello zerg cresce fino ad essere fuori controllo. Bastano ling-hydra per vincere, 3 a 0.

L’ultimo match è Dvine (P) contro NukeLar (P). E’ il game più combattuto e bello, con il player Punk che appare in palla e soprattutto più preparato sul lato tattico. Sempre un passo avanti sulle tech, alla fine la porta a casa per il punto della bandiera. Imbattuto Dvine in questa RSTL, 2 su 2 per lui.

Qua tutta la CW. Prossima contro gli IsImba Academy. A presto!