by ElementGaming in
Hearthstone News

25/02/2015

Ecco il diario del nostro Meliador (Francesco Leoni) che va a vincere il terzo qualifier dell’ESL winter cup!

Primo turno vs Henkka: avversario molto sportivo (come tutti fortunatamente) dichiaro mage, druid e paladin ed inizio con il mech mage. Vinco 2-0 un po perchè non ha counter aduguati, un po perchè il mazzo gira molto bene. Mech mage rappresenta una scelta valida secondo me per affrontare degli scontri così brevi e, inoltre, ha matchup positivi quasi contro tutto.

Secondo turno vs Raffy: facciamo gli stessi identici pick (mage, druid e paladin e non sono sorpreso perchè rappresentano il top del meta in questo momento) ed iniziamo entrambi con il mage. Clamorosamente, i primi quattro turni giochiamo le stesse quattro carte (coin a parte xD). La partita va per le lunghe ma alla fine ha la meglio lui grazie a Dr Balance .
Decido di pickare il druido a causa di una tech: sono sicuro infatti che la mistica di Kezan possa rappresentare un vantaggio immane contro mech mage.Ed in fatti, grazie a lei, rubo entità speculare in mid game e cambio la partita. Andiamo 1-1 e lui mi affronta con il paladino, match notoriamente al 50-50 in questo periodo. Sono fortunato all’inizio e parto di doppia Ombra di Naxxramas con innervate. Le tengo in modalità furtiva fino al quinto turno quando decido di farne uscire una per mandarlo sotto i 20hp per evitare che un equality+consacration di sesto suo resetti il board. Ovviamente, il mio avversario fa effettivamente equality ma non consacration e mi uccide la shade scoperta, l’altra rimane a crescere e complice un’ottima spazzata tengo il controllo del board. Arrivato a tre minions sul board faccio ruggito selvaggio e mi porto a casa il match. Molto bravo lui, fortunato io. Ma si sa, in questo gioco la bravura non basta e fiducioso vado a scontrarmi in semifinale.

Semifinale vs Mario: lui picka hunter, warlock e priest quindi io sostituisco al paladin il warrior (penso di avere matchup migliore contro hunter e data la mia skill credo di poter giocare al 50 vs handlock). Decido di non iniziare con il mage perchè sono convinto che lui parta di hunter, scelgo quindi il druid, ed effettivamente gioco contro hunter, è una partita che conosco bene e la gestisco senza troppi problemi, infatti questo tipo di matchup si svolta nel momento in cui druid riesce ad aggrare più in fretta di hunter. Vado 1-0 e lui picka warlock. Come sempre, questo tipo di matchup è un incognita, Warlock ha diverse varianti e tutto lascia pensare che il mazzo del mio avversario sia handlock. Purtroppo si rivela un mazzo strano, sono un po preoccupato per cosa possa tirare fuori, ma gioco la mia partita e prendo il controllo del board finchè non la combo sylvanas+ombrofuoco pulisce il board e ruba il druido dell’unghia 4/1 che devo uccidere con l’hero power. Riesco comunque a ricostruire il board ed ho 2 savage roar in mano quindi vedo la vittoria ad un passo ma… al suo turno gioca la carta che non ti aspetti: DEATHWING! Disastro Totale! Lui non ha più carte in mano ma io ho solo 2 roar e se non pesco force of nature o bgh sono morto. Il mazzo purtroppo non mi aiuta e vengo schiantato da Deathwing. Lui ha parecchie carte che curano e sicuramente gioca ombrofuoco in doppia copia, quindi preferisco il warrior al mage, conscio di cosa stavo andando ad affrontare. A metà partita prende ancora la combo sylvanas+ombrofuoco per rubare Dr boom ma questa volta riesco a rispondere con shield slam e chiudo i giochi con ragnaros. Almeno pensavo. A quel punto fanno la loro comparsa sul board due improbabili carte: feugen e stalagg! Dopo rocambolesce e improbabili risposte rimaniamo a board vuoto, lui topdecka deathwing e lo gioca ma io questa volta ero pronto: Bhg è il matchwinner!

Finale vs CrystalJack: l’avversario è forte, ne sono consapevole. Sono anche abbastanza provato dal match precedente e l’unica cosa che mi spinge ad andare avanti è la voglia di mettere in bacheca un risultato importante. L’obiettivo è vicino. Torno ai miei classici pick, lui gioca mage/lock/druid. Si inizia, tanto per cambiare, con il mirror mech mage. In early game prendo vantaggio, riuscendo a far attivare l’entità speculare sullo scenziato pazzo. Il mio avversario si ritrova con 2 scienziati in campo ed un segreto già andato, il vantaggio acquisito mi permette di gestire il board, ho antonidas in mano e 2 gadget quindi so che all’ottavo/nono turno posso chiudere la partita. Al suo ottavo turno però usa lothaeb ed devo quindi rimandare di un turno la mia pregustata vittoria, io sono a 21hp, lui a 16, uso il mio turno per pulire il campo di entrambi avendo 3 magie e antonidas in mano. Lui però mi anticipa e mette antonidas+gadget, a questo punto mi faccio 2 conti, metto antonidas anch’io ed uso un solo gadget e la frostbolt in faccia a lui che va a 13, non posso morire perchè un mago può fare max 15 danni a 10 mana e 5 dell’attacco di antonidas non sarebbero comunque sufficienti. Al mio turno ho 2 fireball ed il potere eroe che fa 13.. così è 1-0! Lui usa worlock la seconda, probabilmente sbagliando. Inizia come il più classico degli handlock (dark bomb, spira e drago di quarto) quindi io lo porto a 15 e non lo attacco ulteriormente giocando attorno a molten giant. Lui però si dimostra giocatore esperto e comincia a curarsi ma è un pò sfortunato, di giganti vari neanche l’ombra e capisco quindi che non è un handlock ma un demonlock. E’ troppo tardi, lo mando a 6 ma poi entra in controllo e non pesco antonidas per chiuedere di palle di fuoco, 1-1. Sapendo che mazzo gioca prendo il druido, non ha molti protector ed i primi turni mi lascia organizzare, non pesco la combo ma lui fatica a gestire il mio board ed arriva rapidamente a 10 punti vita. Metto boom e lui prova l’ultima mossa disperata uccidendosi sylvanas di dark bomb per provare a rubare boom o il segatronchi, ma prende una bomb ed anche se ha il bgh per boom al mio turno con savage roar vinco gioco, partita e incontro!

Mech Mage di Meliador Druid di Meliador Control di Warrior Meliador Paladin di Meliador

Share Post:

Related Posts