by ElementGaming in
News

Element CS:GO al “Cevo.com”

Il team di punta della sezione di CS:GO partecipa al torneo internazionale organizzato da “Cevo.com”

Il team Avalanche, ovvero il team principale della sezione dedicata a Counter Strike di Element-gaming, parteciperà alla season 8 del torneo internazionale di Cevo.com.
Gli Avalanche hanno accettato di essere intervistati per raccontarci le loro aspettative su questo torneo, in che modo si sono preparati e le mappe che preferiscono.
Andiamo a leggere l’intervista!

Buonasera Thorogood, Cheezy e Vinz. Prendiamola alla larga: è il primo torneo che fate?
Thorogood: Abbiamo già disputato vari tornei italiani, ma tornei così grandi e internazionali mai, è il primo torneo così grande che facciamo e contro a team veramente forti.
Cheezy: Quando abbiamo fatto i tornei italiani, non eravamo ancora un team così compatto, eravamo ancora un mix, ma ora faremo il possibile, anche con strategie e comunicazioni migliorate nel tempo.
Vista la portata del torneo e i forti team provenienti da altre nazioni, come vi siete preparati mentalmente a questo torneo?
Thorogood: La proposta di partecipare a questo torneo ci è stato chiesta un po’ all’ultimo dato che le iscrizioni erano ormai quasi alla fine, ma abbiamo deciso comunque di partecipare a questo torneo. Alcuni del team sono entusiasti all’idea di sfidarsi con team internazionali, mentre altri sono un po’ preoccupati. Tutto sommato però si respira un’aria positiva, sappiamo che è un’esperienza da vivere a pieno.
Cheezy: Vada come vada è comunque un ottimo allenamento, anche per crescere mentalmente come team.

Cosa vi preoccupa di più di questo torneo?
Cheezy: Quasi ovviamente i team europei in generale (ride).
Thorogood: In teoria non dovrebbe preoccuparci niente, ovviamente, se si perde si impara. Comunque andrà, da questo torneo impareremo molto.

Quali sono le vostre aspettative per il torneo?
Thorogood: Io parto senza avere aspettative, giocheremo partita per partita e daremo sempre il nostro massimo. Essendo la nostra prima esperienza in ambito internazionale, dobbiamo ancora testarci su questo campo.
Cheezy: Quando mi hanno detto che parteciperemo a questo torneo, ci sono rimasto un po’ di sasso, perché partecipare a un torneo così grande non capita spesso. È un’occasione che svoglio sfruttare per togliermi qualche soddisfazione!
Vinz: Ovviamente speriamo di vincere.
Thorogood: In effetti è vero. Partecipiamo con la mentalità di dare il massimo e vincere.

Qual è la mappa in cui siete più preparati?
Thorogood: La nostra main map è “Mirage”, ma ci stiamo preparando anche sulle altre mappe, anche più complicate, come inferno. Il calendario prevede per ogni settimana una mappa diversa: ci conentreremo di settimana in settimana solo su quella determinata mappa.
Cheezy: Le prime due mappe che giocheremo saranno “Cobblestone” e “Season”, quindi non mappe giocatissime: al momento ci stiamo focalizzando principalmente su queste.
Vinz: E settimana per settimana ci prepareremo sulla mappa su cui giocheremo.

Ci sono già stati conflitti nel team? Avete paura che si possano ripetere durante il torneo?
Thorogood: Sì, ci sono già stati conflitti nel team, e una persona è stata anche allontanata dal team dato che causava problemi e sbilanciamenti nel team, anche durante una finale di torneo. Ora, se abbiamo problemi, ne parliamo, cerchiamo di risolvere il tutto e di tenere la calma e l’amicizia che c’è tra di noi.
Vinz: Fra di noi c’è un grande rapporto di rispetto e siamo tutti amici, siamo un gruppo unito.
Cheezy: Prima, quando si perdeva un round, c’era chi insultava i compagni e si parlava dei problemi per il solo scopo di incolpare e non per risolverli per migliorare, e ciò portava a uno sbilanciamento nel team.
Thorogood: Dopo aver allontanato il player che causava casini, si respira un clima nettamente migliore. La comunicazione, la coordinazione e il stare bene nel team, è una cosa molto importante, e quando manca rovina anche i migliori team. Durante il torneo ovviamente ci chiederemo cosa è andato storto in un round, piuttosto che un altro, ma non arriveremo mai ai livelli di insultarci a vicenda. Oramai, soprattutto in Italia, ma anche in qualsiasi comunità, manca il rispetto reciproco. Bisogna sapere che i player sono umani, e se sei disposto a sbagliare per poi imparare, va bene, ma se si insulta la persona che ha sbagliato, quest’ultima non imparerà più, e ciò farà solo male alla persona insultata e a tutto il team.

Ringrazio Thorogood, Cheezy e Vinz per aver risposto alle mie domande nel modo più sincero possibile.
Non ci resta che augurare una buona fortuna e un buon torneo a tutto il team Avalanche.
Vi ringrazio per la lettura di questa intervista!
State aggiornati, prossimamente seguirà un articolo di approfondimento sui membri del team Avalanche e news sui loro risultati!

Grazie a tutti e buon game.

Share Post:

Related Posts