by ElementGaming in
Heroes of the Storm News

Ottimi giocatori di MOBA hanno spesso di default anche un “occhio clinico” che li porta ad analizzare la situazione e reagire nel modo migliore. E’ meno raro, invece, che l’occhio focalizzi la sua attenzione su dettagli particolari e nascosti che spessocelano collegamenti con lesituazioni più disparate (saghe televisive, videoludiche, riguardanti la letteratura e affini). In materia di HOTS ora svelerò alcuni interessanti dettagli e riferimenti che si possono riconoscere osservando con attenzione alcune mappe di gioco in alcuni specifici punti.

Cominciamo con le ‘’strane presenze” che si possono scorgere dando una bella occhiata alle arene di Heroes of the Storm.

 

Analizziamo l’ultima mappa arrivata su HOTS: “Campi di Battaglia Eterni”.

images (1)

Una volta spawnati gli Immortali (uno per la fazione angelica e uno per la fazione demoniaca), quando la barra della vita di uno dei due raggiunge la metà, i due Titani si scambiano colpi degni dei migliori scontri aerei di Dragon Ball.

titani

Chiunque abbia giocato la mappa avrà sicuramente pensato ad un simile riferimento ma altrettanto interessante, nonchè più nascosta, è la presenza di un Colosso nella zona in alto a destra della mappa, al di fuori del contorno del campo di battaglia, vicino al primo cancello infernale.

colosso

Ebbene quel tipo di Colosso, dato anche l’ambiente infernale che ne fa da sfondo si potrebbe rifare molto al leggendario Prometeo Incatenato, decantato nella mitologia greca e ripreso nella saga di God of War.

Un’altra strana presenza non sarà passata in osservata ai più attenti giocatori de “Giardino del Terrore” in cui una statua del Drago Cavaliere, simile a quella che prende vita al centro della mappa “Contea del Drago” , viene riproposta completamente uguale ma piena di rovi e coperta di rampicanti, insieme con i ruderi degli altari del Sole e della Luna.

 

ciardoni

 

Share Post:

Related Posts