by ElementGaming in
Hearthstone News

Hearthstone: Margon e il suo Freeze Mage!

 

Buongiorno! Sono Margon e volevo presentarvi un mazzo che mi ha dato tante soddisfazioni in ladder e che potrebbe prendere molto piede nelle stagioni a venire, Control War permettendo.

Il mazzo l’ho usato da rank 5000 Legend a rank 250: in questo momento l’unico match up veramente negativo è il Control War.

Ovviamente è un mazzo da usare preferibilmente quando si è già in Legend poiché ogni game dura veramente tanto: se dunque volete salire in fretta, questo mazzo non fa per voi.

Se invece non vi interessa salire velocemente, ma volete un mazzo solido, è quello che fa per voi!

Ecco la lista:

received_968560906538765

Lista prettamente classica con Alextraza, Antonaidas e Thaurissan per la combo.

Le Lance di Ghiaccio in combo con il Dardo di Gelo infatti, scontate con Thaurissan, vi faranno creare ben 4 Palle di Fuoco con Antonaidas ed in contemporanea potete fare tranquillamente 14 danni all’avversario!

Thalnos è un’ottima leggendaria versatile, perché serve sia come peschino quando si è in cerca di pezzi di combo/carte specifiche, oppure per fare il burst finale o togliere creature scomode (es. Palla di fuoco da 7 danni per togliere Malganis in un colpo solo).

Il Vate della Rovina invece è un’ottima rimozione vista la sua versatilità, si può giocare anche al turno 2/3 per rallentare i matchup più veloci (poche classi riescono a fare 7 danni al 3° turno ed anche se ci riescono “sprecano” danni per toglierlo).

Scienziato pazzo, Razziatore di Bottini, Accolito del dolore, Intelletto arcano sono le carte per pescare/giocare segreti. Servono per avere tempo ed i pezzi di combo in mano.

Esplosione gelida, carta essenziale per rallentare i match up più veloci, o per fare un set-up di una pulizia del campo avversario più grossa (esplosione gelida + vate della rovina; esplosione gelida + colonna di fuoco; ecc…)

Il Curabot si spiega da solo, contro i match up aggressivi presenti in ladder, almeno una cura oltre ad Alextraza e la Barriera di Ghiaccio è essenziale per sopravvivere ed arrivare con il blocco di ghiaccio intatto fino alla vostra combo per uccidere l’avversario.

Thaurissan: può fare cose ben peggiori, non importa cosa sconta (anche se è preferibile la combo Lancia di ghiaccio, lancia di ghiaccio, Dardo di gelo per Antonidas), ma in qualunque turno della partita lo si giochi, ha un valore immenso, ed è un mostro che vi dovranno rimuovere oppure passeranno un brutto quarto d’ora. Infatti bastano 2 turni per avere a disposizione la combo Pirosfera + Palla di fuoco a 10 mana per fare 16 danni.

Antonaidas serve semplicemente per creare Palle di Fuoco e finire l’avversario, magari appunto usando le magie scontate di Thaurissan. Per esempio usando una Esplosione gelida per bloccare l’intero campo avversario ed avendo così un turno in più di tempo per fare danni e creare Palle di fuoco.

Alextraza, contro i mazzi control serve per fare il setup della lethal, mentre per i mazzi aggro, la potete usare spesso e volentieri per recuperare punti vita, per non farvi spaccare il blocco di ghiaccio.


Rimpiazzo

Si può rimpiazzare Thalnos con un Razziatore di Bottini o con un Koboldo Geomante, anche se Thalnos è ovviamente due carte in una e fa sempre comodo, ma se volete solo provarlo e non lo avete, io sono arrivato a rank 1000 senza di lui.

Come usare il mazzo?

Essendo un mazzo control, dovrete controllare il campo di battaglia ed ogni turno valutare bene cosa vi conviene fare di più: è meglio pulire? Giocare un segreto? Curarsi? Pescare?

Sono tutte piccole scelte che vi fanno vincere/perdere un game, in linea generale comunque si può dire che alla base di tutto sta nel giocare le creature per pescare verso l’inizio del game, per passare alla fase di “stallo” verso il mid game con la Esplosione gelida + Vate della Rovina / Tormenta / Colonna di Fuoco. 

Nei primi turni, se avete il Dardo di Gelo in mano e gli avversari giocano drop “importanti” è meglio comunque rimuoverglieli, soprattutto se si tratta di un aggro deck, per esempio il Lanciatore di coltelli. Per rallentare ancora di più gli avversari, lo Scienziato Pazzo è il vostro migliore amico, insieme al Razziatore di Bottini, dei drop che fanno perdere tempo agli avversari e che in cambio pescano carte per voi e, nel caso dello Scienziato Pazzo, lo mette anche in gioco direttamente risparmiando mana. Il Vate della Rovina viene giocato se e solo se pensate che l’avversario abbia una buona giocata in mano e la volete bloccare (esempio Darnassus avversario, giocate il Vate e gli bloccate un eventuale Segatronchi pilotato).

Il mid game viene appunto usato per il controllo del campo, con la combo Vate della Rovina con esplosione gelida / Tormenta / Colonna di fuoco.

Fino ad arrivare verso il late, quando potete giocare Thaurissan e scontare le carte. Oppure giocare Antonidas e creare Palle di Fuoco oppure ancora giocare Alextraza e finire l’avversario a 15 punti vita!

Comunque uno dei segreti per vincere con questo mazzo è il “pescare” molto mentre ti proteggi dall’avversario, più carte hai in mano, più risposte al momento giusto avrai per qualunque drop l’avversario giocherà.

E soprattutto non fatevi spaccare il blocco di ghiaccio molto presto, è meglio perdere carte per mantenere la fase di stallo e non farvi spaccare il blocco di ghiaccio, e per fare questo è assolutamente FONDAMENTALE sapere cosa POTREBBE tirare l’avversario per spaccarlo: in caso lo possa fare agite in modo tale da impedirlo, molti game li ho persi perché gli avversari purtroppo sono riusciti a distruggerlo troppo presto e non avevo la risposta pronta per continuare il game.

 

Match-up & mulligan

Come linea generale nel mulligan si cercano scienzati pazzi, razziatore di bottini e dardi di gelo. Questo per avere un minimo di pressione early, e nel contempo pescare ed avere dei removal per i primi drop avversari.

Il Vate va bene contro le classi che siete sicuri che non verranno silenziati od uccisi. (Paladino per esempio)


Paladino secret: abbastanza facile, controllate la board, rimuovete il possibile, rallentatelo in qualunque modo, pescate fino ad avere Alexstrasza, non fatevi distruggere assolutamente il blocco di ghiaccio. Ricordatevi che può curarsi con lo Spadone dopo Alextraza, quindi dovrete avere 17 danni in mano oppure congelarlo con una lancia di ghiaccio per impedirgli di attaccare quando giocate Alexstrasza.

Paladino midrange: leggermente più difficile per un semplice fatto che possono curarsi con il Curabot, la Mano celestiale e lo Spadone di Verargento. Quindi state attenti a non sprecare troppe risorse, e pensate in anticipo a cosa fare per la lethal (esempio se avete solo 15 danni in mano, non giocate Alexstrasza se non ha usato nessuna cura).

Cercate di tenere la board pulita anche dagli 1/1, se ne crea troppi e poi usa il quartiermastro sono troppi danni da gestire, a meno che non facciate i calcoli per non farvi spaccare il blocco di ghiaccio / avete la colonna di fuoco in mano e volete fargli giocare prima del tempo il Quartiermastro.

Combo druid: è un problema se riesce a rampare bene, cercate di eliminare la Darnassus early, anche giocando un Vate in caso, ma impeditegli di fare troppa presenza sul campo e generare troppa pressione se possibile, usate anche le palle di fuoco per tenere la board controllata ed eliminare le minacce più grosse.
State attenti anche alla possibilità di una combo con Ruggito Selvaggio con due turni di anticipo se non giocano l’innervazione, e la possibilità di avere anche solo una Ruggito Selvaggio per rompere il blocco di ghiaccio.

Anche l’armatura del potere eroe, se la fa spesso, può risultare un problema quando userete Alexstrasza contro di lui. Quindi cercate di ridurla usando le magie o facendo giocate che non gli permettono di usarlo.

Aggro druid: facile se riuscite a controllare board in fase iniziale, rimuovete il possibile early, se giocano il Vilrazziatore e potete fargli pescare l’intero deck, tenendolo fermo, fatelo, ma se e solo se ha già giocato almeno 1 silenzio, altrimenti potreste sprecare carte inutilmente.

Hunter face/hybrid: uno dei match up più complicati se non pescate bene, rimuovete il possibile, lo Scienziato Pazzo è il vostro migliore amico quando vi mette una barriera di ghiaccio, state attenti ai silenzi al Vate, cercate di rallentarlo in qualunque maniera possibile, resistete fino a quando avete Alexstrasza da giocare difensivamente e loro sono senza carte in mano ed andranno di topdeck. Cercate anche in questa situazione di non farvi spaccare il blocco di ghiaccio troppo presto.

Hunter midrange: leggermente più complicato, soprattutto se giocano i Segatronchi e le Savannah. Dovete per forza ignorarli e rallentarli, oppure fare una pulizia del campo in due turni, ma stando sempre attenti a non prendere troppi danni, eventualmente anche congelando i nemici con le lance di ghiaccio.

Tempo mage: match up abbastanza facile, distruggete subito la Apprendista Novizia e il Destafiamme, anche con la palla di fuoco per il secondo se necessario e la partita diventa in discesa. Contate gli eventuali danni che possono arrivarvi nel turno con le eventuali magie in mano, ed agite di conseguenza se hanno la lethal, curandovi oppure congelando la board avversaria, o preparando un Thaurissan scontando Alexstrasza ed il blocco di ghiaccio.

Mech mage: se hanno l’apertura perfetta c’è poco da fare a parte resistere, altrimenti tirate via il Roboevocatore per impedirgli di giocare troppi drop early, e rallentatelo. Se eventualmente giocano un Vilrazziatore, potrete congelarlo e fargli scartare carte preziose (Dr Boom ed Antonaidas ed il secondo Vilrazziatore).
Comunque dovrete comportarvi come contro gli hunter

Control war: concedete. È praticamente impossibile vincere, a parte se hai Thaurissan al turno 6 con Antonaidas, Alexstrasza, la combo di lancia di ghiaccio con il dardo di gelo. E potreste ancora perdere probabilmente, troppa armatura e troppe rimozioni per le vostre minacce più grosse.

Dragon/control priest: abbastanza facile, controllate il game, ricordatevi che si possono curare quindi prima di andare per la lethal contate i danni che avete in mano, la vita avversaria ed eventuali Esplosione Sacra/Luce dei Naaru.

Zoolock: come tutti gli altro aggro, tenete Thalnos ed una palla di fuoco per un eventuale Malganis che vi impedisce la lethal oppure un Demone Guardiano giocato early con l’invocatore del Vuoto.

Handlock: non abbiate fretta, il segreto è pescare, pescare, pescare, mandarlo a 16 punti vita ed ucciderlo con palla di fuoco, dardo di gelo e doppia lwncia di ghiaccio (16 danni esatti). Cercate di pescare il più possibile early quando non avrete i giganti da tenere a bada. Eventualmente teneteli fermi il più possibile e cercate di prendere il più grande valore possibile da Thaurissan.

 


Bene, adesso questa è una guida generale all’uso del Freeze Mage, ho cercato di ridurla all’osso perché è un mazzo talmente vario e complicato che con una sola guida non ci posso mettere dentro tutto, l’importante è provare, provare e riprovare e cercate di migliorare sempre!

__________________________________________________________________

Ancora non fai parte della Element Gaming? Cosa aspetti? Iscriviti qui!

Share Post:

Related Posts