by ElementGaming in
Hearthstone News

Hearthstone e i nuovi aggiornamenti

 

“Il re è morto, lunga vita al re”

Mai citazione fu più azzeccata per descrivere un aggiornamento di Hearthstone. Il gioco di carte collezionabili di casa Blizzard ci aveva ormai abituato ad una nuova espansione ogni sei mesi, ma mai ad un aggiornamento cosi massiccio. Ma perché questa citazione? In molti auspicavano ad un nerf per Dr. Boom, la carta forse più usata all’interno del gioco e così è stato, ma gli sviluppatori sta volta non si sono fermati ad un semplice nerf, sono andati oltre. Non solo addio Dr. Boom ma addio Naxxramas e Goblin vs Gnomi. Difatti con il nuovo aggiornamento atteso in primavera il gioco si spezzerà in due.
Due saranno infatti le modalità nelle quali sarà possibile cimentarsi come due saranno i set di carte utilizzabili. Dicevamo, addio alle due espansioni più vecchie proprio perché nella nuova modalità “Standard” non sarà più possibile utilizzare le carte appartenenti a queste ma solo le classiche, quelle di “Massiccio Roccianera”, “Gran Torneo”, “Lega degli Esploratori” oltre a quelle della nuova espansione in arrivo con l’aggiornamento. Rimarrà la possibilità di utilizzare le vecchie carte nell’altra modalità chiamata “Wild”. Anche il comparto competitive del gioco sarà spostato sulla modalità “Standard” per stessa ammissione della Blizzard.
Ci saranno due diverse classifiche e chi vorrà potrà provare a raggiungere il grado “Leggenda” in entrambe le modalità ma i premi raggiungibili possono essere riscattati solo per una classifica, presumibilmente in quella in cui si è raggiunto il grado più alto.
Molti si staranno chiedendo il perché di uno stravolgimento cosi grande del gioco. A questo interrogativo la stessa Blizzard ha dato una risposta affermando che si è resa necessaria questa scelta per consentire in primis ai nuovi giocatori di potersi avvicinare al gioco senza avere il bisogno di comprare una quantità elevata di carte, inoltre si era resa complicata la creazione di nuove carte per le espansioni che potessero incidere nel gioco dato che molte (troppe ndr.) di quelle vecchie avrebbero avuto bisogno di un nerf (qualcuno ha detto Dr. Boom?) e quindi una maggiore libertà per gli sviluppatori nella creazione di nuove carte.
Sempre secondo gli sviluppatori la modalità “Standard” porterà ad un maggiore equilibrio all’interno del meta in quanto ogni anno sarà necessario cambiare le meccaniche dei propri mazzi. Si elimina così il rischio di vedere ogni anno gli stessi 2-3 mazzi contendersi la palma di miglior mazzo ma tarpando le ali a qualunque innovazione, sia essa in ordine di meccaniche (a qualcuno è venuta in mente “Ispirazione” portata da Gran Torneo?)  o di sinergie etc.

Dopo aver introdotto le novità proviamo a fare un gioco di immaginazione nel valutare, in ordine alle mie percezioni, quali saranno le classi che più o meno usciranno ridimensionate da questo aggiornamento (le valutazioni saranno tutte personali e soprattutto fatte allo scuro delle carte che usciranno con la nuova espansione).

Andiamo ad analizzare, attraverso un iconografia,  anzitutto quali saranno le carte di classe che scompariranno…

 

Druido

Il Druido fondamentalmente non perde nessuna carta fondamentale o particolarmente forte all’interno dell’attuale meta.

Semi Venefici ([Poison Seeds]), Orsetto Anodizzato ([Anodized Robo Cub]), Druido della Zanna ([Druid of the Fang]), Gattorso Robot ([Mech-Bear-Cat]), Driade dei Boschi ([Grove Tender]), Riciclo ([Recycle]), Albero della Vita ([Tree of Life]), Sussurri Fatui ([Dark Wispers]), [Marlone].

 

Cacciatore

Il Cacciatore perderà due carte molto utilizzate, la Sparalame nei mazzi Face ed il Tessitela nei mazzi Mid

Tiro del Cobra ([Cobra Shot]), Sparalame ([Glaivezooka]), Tessitela ([Webspinner]), Richiamo Famiglio ([Call Pet]), Re delle Bestie ([King of Beasts]), Belva Zannaferrea ([Metaltooth Leaper]), Morte Apparente ([Feign Death]), Cecchino Spargifumo ([Steamwheedle Sniper]), [Gahz’rilla].

 

Mago

Beh c’è poco da dire. Addio mech mage e soprattutto (dolore personale) addio Portale Instabile, ti ho voluto bene.

Sputafiamme ([Flamecannon]), Duplicazione ([Duplicate]), Sbuffaneve ([Snowchugger]), Tecnomago Goblin ([Goblin Blastmage]), Spargicenere ([Soot Spewer]), Portale Instabile ([Unstable Portal]), Eco di Medivh ([Echo of Medivh]), Miniabiuratrice ([Wee Spellstopper]), Leviatano delle Fiamme ([Flame Leviathan]).

 

Paladino

Il Paladino potrà dire addio al tanto amatoodiato Secret ed anche al Mid con l’uscita di scena del Quartiermastro.

Ritorsione ([Avenge]), Sigillo della Luce ([Seal of Light]), Minibot Scudato ([Shielded Minibot]),  Guardia di Cobalto ([Cobalt Guardian]), Adunata Militare ([Muster for Battle]), Epuratore Scarlatto ([Scarlet Purifier]), Meccanomazza ([Coghammer]), Quartiermastro ([Quartermaster]), Bolvar Domadraghi ([Bolvar Fordragon]).

 

Sacerdote

C’è poco da discutere, il Sacerdote perderà uno delle rimozioni più forti del gioco.

Cultista Oscuro ([Dark Cultist]), Mastro Riduttore ([Shrinkmeister]), Prescelto da Velen ([Velen’s Chosen]), Luce dei Naaru ([Light of the Naaru]), Sanitarizzatore ([Shadowboxer]), Riparabot Migliorato ([Upgraded Repair Bot]), Bomba Fotonica ([Lightbomb]), Ombromante Torva ([Shadowbomber]), [Vol’jin].

 

Ladro

L’unica carta di cui sentiremo la mancanza (ma che taglia le gambe all’unico mazzo competitive del ladro) è Tecnofluidificatore

Aggressore di Anub’ar ([Anub’ar Ambusher]), Robobarbiere Goblin ([Goblin Auto-Barber]), Tecnofluidificatore ([Tinker’s Sharpsword Oil]), Sensei di Ferro ([Iron Sensei]), [Ogre Ninja], Truffatore Guercio ([One-eyed Cheat]), Svitabulloni ([Cogmaster’s Wrench]), Sabotaggio ([Sabotage]), Principe Gallywix ([Trade Prince Gallywix]).

 

Sciamano

Thrall perderà a mio avviso poco, data la direzione che hanno preso i mazzi dello Sciamano

Crepitio ([Crackle]), Rincarnazione ([Reincarnate]), Folgoratic Rotante ([Whirling Zap-o-matic]), Sciamano Mazzaduna ([Dunemaul Shaman]), Mazza Protonica ([Powermace]), Totem della Salute ([Vitality Totem]), Richiamo Ancestrale ([Ancestor’s Call]), Murloc Cavalcaspiriti ([Siltfin Spiritwalker]), [Neptulon].

 

Stregone

Gul’dan ne uscirà veramente acciaccato. Carte come Bomba oscura e Imp-losione saranno complicate da sostituire come anche l’Invocatore del Vuoto e Mal’Ganis sia negli zoo che negli handlock.

Bomba Oscura ([Darkbomb]), Osservatore ([Floating Watcher]), Invocatore del Vuoto ([Voidcaller]), Vilcannone ([Fel Cannon]), Imp-Losione ([Imp-losion]), Signora del Dolore ([Mistress of Pain]), Golem dell’Anima ([Anima Golem]), Cuore Demoniaco ([Demonheart]), [Mal’Ganis].

 

Guerriero

Garrosh dopo il nerf pesante del mazzo basato sul Cliente Torvo si vede nuovamente colpito duramente. Perdere in un colpo solo Morso della Morte e Signora dello Scudo traccia un futuro complicato per il guerriero.

Morso della Morte ([Death’s Bite]), Maglio degli Ogre ([Ogre Warmaul]), Robot da Guerra ([Warbot]), Piegalamiere ([Screwjank Clunker]), Macchina d’Assedio ([Siege Engine]), Signora dello Scudo ([Shieldmaiden]), Lama Rimbalzante ([Bouncing Blade]), Schiacciamento ([Crush]), Mastodonte di Ferro ([Iron Juggernaut]).

 

Da questa prima analisi appare chiaro che la classe che ne esce meno danneggiata sia il Druido, che non perde niente di fondamentale, come anche in misura minore il Cacciatore e lo Sciamano. Discorso diverso per Mago, Paladino e Stregone che ne usciranno con le ossa rotte, perdendo delle carte davvero importanti.

Passiamo ad analizzare ora le carte generiche delle quali non prenderemo in considerazione tutte le carte ma solamente le più importanti.

600px-Curse_of_Naxxramas_banner

 

Ragno Infestato ([Haunted Creeper]), Scienzato Pazzo ([Mad Scientist]), Masticatore Zombie ([Zombie Chow]), Signore della Morte ([Deathlord]), Uovo di Nerubiano ([Nerubian Egg]), Sputafango ([Sludge Belcher]), Ombra di Naxxramas ([Shade of Naxxramas]), [Loatheb].

Le 8 carte che ho scelto per quanto riguarda Naxxramas rappresentano la base di quasi tutti i deck attuali. Il Masticatore Zombie, il Ragno Infestato e lo Scienziato Pazzo erano (ormai abituiamoci ad usare il passato) tra le carte più forti nell’early game. Sullo Sputafango non mi soffermerò più di tanto, la migliore provocazione dell’intero gioco ed a mio avviso la perdita più grande. Loatheb carta fondamentale, ormai tutti i mazzi sono zeppi di magie e una giusta gestione di questa carta decideva le sorti di una partita (pensate, ad esempio, a giocarlo a turno 9 contro un Druido bloccandogli completamente la Combo)

 

bXO9__TGd-cM.878x0.Z-Z96KYq

 

Curabot Antico ([Antique Healbot]), Roboevocatore ([Mechwarper]), Segatronchi Pilotato ([Piloted Shredder]), [Dr. Boom].

Di GvG ho scelto solo quattro carte che, a mio avviso, sono non solo le più forti di quest’espansione, ma anche di tutto il gioco. Sul Roboevocatore c’è poco da dire, è la carta base di qualunque mazzo Mech. Il Curabot è la migliore carta che cura di tutto il gioco, a costo 5 ci rigenera 8 salute ed in più lascia a terra un servitore rispetto alle varie magie di cura, ad oggi mandato in combo con Brann può cambiare le sorti di una partita, davvero una grossa perdita. Il Segatronchi Pilotato a mio avviso è il drop 4 più forte dell’intero gioco, presente davvero in tutti i mazzi. Ultimo ma non per importanza la leggendaria più forte del gioco, si è proprio lui, Dr. Boom. Questa carta fin dalla sua uscita è entrata di diritto in ogni mazzo ed in molti (compresso il sottoscritto) gioiranno della sua dipartita. Obiettivamente una carta troppo forte soprattutto per il range di danno che possono causare  le sue Robobombe.

 

Venendo alle impressioni personali, questa nuova espansione è ben gradita. Finalmente sarà dato risalto non solo alla forza di determinate carte ma anche alla capacità di creare un deck diverso dagli altri che possa dare uno sprint in più rispetto al semplice copia e incolla a cui abbiamo assistito fino ad ora.
Lo spostamento del competitive sulla modalità Standard è anch’essa, da me, ben accolta come idea in quanto di volta in volta i mazzi più forti saranno diversi ed finiremo di assistere alle classiche sfide tra Secret Paladin piuttosto che, fu, Grim Patron Warrior nei vari tornei. Anche la facilità con la quale i nuovi si potranno avvicinare al gioco per me è una valida motivazione per questo cambiamento perché si riduce il gap di carte che altrimenti ci sarebbe e che sarebbe stato destinato ad aumentare se si fosse continuato sulla vecchia strada.
Discorso uguale sulla creazione di nuove carte e meccaniche che nell’ormai vecchio Hearthstone non sarebbero mai entrate dato che ormai i vari mazzi avevano trovato una loro stabilità.

Se dovessi dare un voto alla decisione della Blizzard sarebbe un 8/10, in quanto ancora allo scuro della nuova espansione.

 

Voi cosa ne pensate?

Share Post:

Related Posts