by ElementGaming in
League of Legends News

Rieccoci nell’appuntamento, ormai quasi giornaliero, in cui vi si aggiorna dei progressi del team Italiano Forge nell’ambito delle Qualifiche per accedere alle Challenger Series. Sono riportati dunque gli eventi del 25 maggio.

Cominciamo come al solito con pick e bann:

Immagine

Il match vede scontrarsi G2 Vodafone (G2V), team spagnolo,  e il Team Forge (4G).

Si ha subito uno swap di lane e rispettivamente adc e support blu, aiutati da Irelia in top, e adc e support  rossi, supportati da Trundle in bot, conquistano rapidamente una torre per uno, dando indirettamente maggior spazio per i trade. Midlane si fronteggiano Viktor per i 4G e LeBlanc per i G2V, uno col barrier, l’altra col TP. A 5 minuti si ha il first blood da parte di Trundle su Irelia a seguito di un buon trade e del waste di diverse summoner spells. Il toplane blu ha appena il tempo di tornare in lane che viene gankato da Ekko, scelta ormai favorita dal team Forge per la jungle. A seguito del gank Trundle ottiene subito una seconda kill. Qualche minuto dopo, verso i 9, un all in della botlane rossa porta una kill su Caitlin degli G2V ma costa la morte di Alistar per mando di Janna. A 10 minuti il richiamo del drago dell’oceano viene assecondato e Kindred si appresta a scoutare in quella zona, ma sorpresa da Jiizuke viene uccisa, e il drago va in mano ai 4G. Successivamente proprio Viktor tenta un’invasione al Blue buff avversario ma viene sorpreso da un agguato di LB e Irelia e muore. A 14 minuti i Forge, usando la stessa composizione del push alla prima torre in botlane, si aggiudicando la prima torre della toplane e ottengono il Buff del Messaggero. Intorno ai 16 minuti il drago respawna, e Kindred è nuovamente tentata di aggiudicarselo. Tuttavia la tela di ward stesa dai 4G garantisce loro un’impeccabile visione della situazione e Kindred sorpresa preventivamente viene uccisa, e il drago della terra è aggiudicato dai rossi. Anche LeBlanc, mal posizionata, viene freddata. A 18 minuti cominciano i primi Teamfight corali da parte dei team, e resi conto dei danni ad area massicci i G2V tengono Jiizuke al centro del loro focus, anche se globalmente questi primi fight si mantengono in condizione di parità (a livello di perdite). Il minuto successivo, per appoggiare un azione di push dei compagni in botlane, Trundle e Viktor intraprendono un fight 2v4 tenendo a bada discretamente bene tutti campioni avversari. Dal ventesimo minuti in poi, si delinea un progressivo vantaggio dei Vodafone nei teamfight che portano alla morte o alla ritirata spesso e volentieri i membri dei 4G, tanto da favorire un push sostenuto in botlane. La risposta del team Italiano è quella di sfruttare ogni spiraglio possibile per attaccare nemici fuori posizione e nel caso, eliminarli in fretta. quindi i 2-3 minuti successivi vedono diversi feroci trade sparsi per la mappa. A 23 minuti i G2V si aggiudicano un buff del drago dell’oceano. Al venticinquesimo minuto si ripropone la precedente situazione: 3v5 in mid, mentre la botlane dei Forge tentava un push più incisivo, ma il tentativo no va a buon fine, nonostante il buon controllo in mid; il focus su Viktor è notevole, si potrebbe dire proporzionale ai suoi danni. A 30 minuti inizia un massivo Teamfight che si protrae nei minuti successivi per un over all complessivo di 2 per 2, in perdite. A 34 minuti i Forge si aggiudicano un Baron per la distrazione e la presa fuori posizione di LeBlank e Kindred, due enormi fonti di danno del team Vodafone, oltre al Cait, che dopo aver sofferto in early game, grazie a un eccezionale farm stava acquisendo enormi danni. Successivamente al buff viola, i 4G rushano e conquistano anche il buff dell’elder Dragon. Boostati dai due buff, inizia il push dei Forge e con annesso engage in midlane che sfortunatamente va completamente a loro sfavore, causa split sfavorevole dei membri del team, e danni veramente ingenti da parte del team avversario che pare comportarsi molto meglio dei Forge in questo frangente di game. Forti del successo del TF, gli spagnoli tentano un push molto aggressivo, tanto che neppure il tank rosso, Trundle, colto iperesteso, riesce a resistere più di qualche momento. Tra il minuto 40 e il minuto 50 si ha un momento di ripresa del team Forge che sembra affrontare i fight in maniera più ragionata, tanto che al minuto 43 si aggiudicano il secondo buff del baron della partita. Al successivo teamfight, introno ai 50 minuti si vede una schiacciante vittoria dei 4G, 4-0 di over all. Stremati dal fight, il push non riesce a essere incisivo al punto giusto, nonostante la distruzione di un paio di torri, un inibitore, e si fosse arrivati fino alle torri del Nexus. Da questo momento in poi il definitivo tracollo del team Forge e il successivo avanzare del team Vodafone che con due devastanti teamfight a 53 e 57 minuti arrivano in base avversaria e tirano giù il Nexus rosso.

Qualche osservazione. Questa è stata di certo una partita dai grandi numeri: circa un’ora di svolgimento, un totale di 2 baron e 6 draghi uccisi; numero di minion uccisi esorbitante (Caitlyn di media 10 al minuto,Lucian poco meno, gli altri tra i 400 e i 500); il valore di gold per team superava di gran lunga i 100k; danni inflitti e ricevuti esorbitanti; valore dei critici degli adc oltre i 2500 (Cait circa 2700 di headshot). In generale una partita molto combattuta, sebbene non esente da critiche piuttosto aspre, proveniente dalla chat. Molte azioni o fight sono partite da disattenzioni più o meno pesanti da parte dei giocatori, in particolar modo iperestensioni senza vision, cattivo positioning in teamfight, cattivo focus ed altre “bronzate” del genere. Si parla addirittura di throw della squadra di Jiizuke intorno ai venti minuti di partita. Ebbene a mio parere è stata una partita molto interessante in ogni caso; sebbene non pianificata in ogni minimo dettaglio, ogni margine di errore che c’è stato è stato legittimo, poichè le ha contribuito alla frenesia delle azioni nonchè al trasporto emotivo di chi la seguiva. Non c’è stato un dominio evidente di una squadra sull’altra, praticamente fino alla fine, dunque azioni sconsiderate sono servite a muovere l’asticella dell’equilibrio delle sorti sebbene, come una roulette, potessero avere un esito positivo o negativo.

Ad oggi la situazione dei gironi è la seguente:

Immaginesda

La sconfitta dei K1K e la vittoria degli EURONICS apportano questa differenza alla classifica. Questi due team sono passati per la fase successiva, quella finale, che si terrà il giorno 27 maggio. Primo e secondo team classificato del girone B, si scontrerà con (rispettivamente) secondo e primo del girone A (Misfits EU-EURONICS Gaming, SK Gaming-Taem Forge). E’ possibile seguire le partite sul canale di Twitch di Riot Games, come sempre.

Il trend di questa giornata è stato palesemente:

asddsadsda

Share Post:

Related Posts