by ElementGaming in
League of Legends News

Nuovo capitolo, nuova overview. Parliamo dell’altra sololane, la mid. Anche qui sono discorsi per un approccio non troppo basico e che riguardi soprattutto gestione e movimenti. Midlane è abbastanza complessa, ma di nuovo, andiamo per gradi.

Con cosa ho a che fare?
La midlane è vista dai più come una farm/poke lane. Tendenzialmente skill based perché corta, vince chi costringe l’opponent a rimanere in lane sotto torre per fermare ed è quindi libero di andare in giro a gankare insieme al jungler. Quindi, sebbene la visione del saggio in lane sia “due foche con pinne particolarmente corte che si prendono a schiaffetti l’un l’altro intimando di smetterla”, in realtà è meglio vederla come “due donne con lo stesso vestito e stessa acconciatura che aspettano il momento giusto per scagliarsi l’una sull’altra e far valere le proprie ragioni, e nel frattempo lanciano degli insulti provocatori aspettando quel momento; se non dovesse arrivare, vanno in giro per tutte le strade cercando di far valere le proprie ragioni con perfetti sconosciuti”.
Questa visione è praticamente sempre vera. Sia in soloQ che in team, il midlaner forte è quello che si trova insieme al jungler quando serve e che sta a farmare la lane pushando circa 0 per potersi spostare e dare vantaggi a destra e a manca. Si tratta quindi di persone con waveclear importante e burstdmg con una buona mobility, o persone con 0 mobility ma aoe dmg imponente, sempre con ottimo waveclear.

Sololane
Come per la top, vincere la sololane porta un enorme vantaggio. In questo caso, in danni. Fondamentalmente, come già detto, a scanso di errori, chi vince la sololane in solo ha 0% di possibilità di perderla, quindi dipenderà, anche qui, dal jungler. In questa lane è vero che il jungler sbilancia, ma dipenderà dal tipo di champion in questione. Camperare un assassin e mandarlo indietro darà un gigantesto vantaggio. Mandare indietro un champ che con un bottone fa comunque il suo dovere (aka Brand/Veigar/Anivia) è buono, ma il comeback è dietro l’angolo. Per un midlaner in team la cosa fondamentale è dare comunque un contributo. Se non ci riesce, allora diventa useless. Per questo è molto importante fare più del proprio avversario in questo senso. Se lui roamma molto, o si segue subito o si pusha tanto e poi si roamma di più. Ma lo vedremo dopo.

Metagame
Da che mondo è mondo (tolto Ashe mid season 1), la mid è la lane di quelli con tantissimi danni e ottimo waveclear. Sono quei champ che stanno per i fatti loro, al minuto 6 shottano le wave e se ne vanno in giro a fare gank come dei veri e propri jungler. In team spesso questo avviene sincronizzato, motivo per cui si vedono spesso questi 4v2 o 4v1 coordinati. In questi casi è perché il midlaner ha costretto l’oppositore a farmare sotto torre ed è quindi libero di muoversi.
L’unica accortezza è quella di scegliere tra danno magico e fisico in base alle esigenze del team. Niente di più.

Gestione
Generalmente, piuttosto semplice. L’obiettivo è costringere l’avversario in lane e farmare nel modo più safe possibile. Appena abbiamo pulito la nostra wave, rapida occhiata in giro. Se posso gankare, lo faccio. Se non posso, farmo i piccoletti del campo vicino e torno a pulire l’altra wave. Considerata andata e ritorno, ogni gank sacrifichiamo almeno una wave (30 sec + spicci), motivo per cui avere un ottimo waveclear è importantissimo per un midlaner che si vuole spostare. Qualora non accadesse, avvisare sempre e pushare; è vero che mid non è famosa per il push power, ma in mancanza d’altro…
Generalmente quindi bisogna giocare safe ed aspettare il momento per andare all in, magari col jungler. Nel frattempo, tra una farmata e l’altra, schiaffeggiare l’avversario con qualche spell per rendergli il suo essere safe più complesso, se possibile. Niente di più.
Anche qui valgono le regole delle sololane, quindi niente cose a caso e ward, ma è una informazione già data, quindi superflua.

Movimenti
Qui la situazione diventa complessa come già detto. Alcuni giocano teleport in lane, spesso si tratta di quei midlaner che giocano di danni aoe e sono molto lenti, proprio perché lenti. Avere quel teleport significa usarlo come farebbe un toplaner, con la differenza che bisogna stare molto molto più attenti di lui perché a noi le kill piacciono tanto. Inoltre, se siamo immobili dobbiamo trovarci sempre in punti safe, e non usare il tp per tornare in lane se non assolutamente necessario. Il 90% dei toplaner può farmare sotto torre rimanendo perfettamente safe e sempre full hp, basta solo imparare a farlo.
Tendenzialmente quindi si tratta di pushare e spostarsi per prendere altro farm/gankare in solo o col jungler. Per tutto il game. Vale chairamente da quando è possibile rimuovere una wave in scioltezza, altrimenti non potremmo muoverci. Farmare il più possibile per arrivare il prima possibile a questo risulta quindi fondamentale. Un mid che farma poco e/o male, non può stare in questa lane. Sorry.
Se abbiamo ignite quindi ci sposteremo a piedi, se abbiamo tp possiamo farlo o a piedi o utilizzandolo, nulla di particolamente strano.

Wards
Tutte le zone di accesso al fiume da parte del jungelr avversario. Fondamentalmente due wards, nulla di particolare, che servono per sapere in anticipo se il jungler sta entrando nel fiume e dove potrebbe andare, in modo da avvisare i propri compagni/correggere la nostra posizione.
La pinkward può essere giocata offensivamente o difensivamente, quindi o nel brush del loro red, o nel fium/brush vicino al nostro blu.

Tutto qui?
Yep. Sembra facile, ma non lo è affato. È difficile gankare correttamente se non si è abituati a farlo, e le prime volte ogni movimento risulta in una perdita di tempo. Quello che è semplice sulla carta poi è complesso da attuare in pratica, quindi dovete essere pazienti e provare e riprovare. Ricordatevi che la cosa importante è fare il vostro molto meglio di come il vostro oppo farà il suo e prendere quanto più vantaggio possibile per il team.

Post lane phase
Inizia il divertimento. Ci sono due approcci possibili:
• Stick e fight
• Split e push
Caso 1: siamo midlaner lenti, poco mobili, ma con un boato di burst aoe (Viktor, Annie, Velkoz). A noi interessa solo creare una superwave e unirci al team e fare poke fino al nostro all in. Nulla di speciale, perché nel frattempo rimarremmo safe e aspetteremo pazientemente di fare il nostro lavoro.
Gli assassin invece dovrebbero splittare perchè essendo mobili e strong 1v1 by definition, devono utilizzare questa caratteristica per impensierire gli avversari che saranno costretti an andare 2v1 contro qualcuno molto più veloce ed agile o perdere torri su torri. Personaggi come Zed e Fizz sono dei maestri di splitpush in midgame, e andrebbero abusati in questa caratteristica quanto più possibile.
Generalmente parlando, comunque, i midlaner sono quelli che portano burst dmg, quindi voi dovete fare danni mirati sulle persone che muoiono facile e aprire la strada al vostro adc, che per definizione, fa sustained dmg. L’importante è che voi facciate il vostro burst prima di morire facendo 0. Positioning molto molto importante, quindi.

Conclusioni
Lane complessa questa, nonostante la teoria sia abbastanza semplice. Ci vorrà tempo, ma essere un buon midlaner significa poter aiutare molto e portare molto vantaggio. Quindi se non sapete esattamente cosa fare, allenatevi molto prima di andare a prendere questo ruolo.

Share Post:

Related Posts