by ElementGaming in
League of Legends News

Considerata come una delle peggiori finali nella storia del League of legends europeo, la finale del 2015 tra Fnatic e Unicorns of love segnò l’ennesima vittoria dei primi,che staccarono il biglietto per partecipare al primo Mid-Season Invitational della Riot Games.

I campioni dell’NA LCS, i Team SoloMid, erano considerati favoriti nella vittoria del girone contro Fnatic e l’international Wildcard,ovvero i turchi del Beşiktaş e-Sports Club. Entrambe le squadre erano considerate nettamente inferiori, mentre i TSM venivano dalla vittoria del Season IX IEM World Championship e quindi,prima dell’evento,erano considerati il miglior team dell’occidente all’MSI 2015.

Che differenza fanno pochi giorni.

I TSM crollarono mentre i Fnatic non solo uscirono dalla fase a gironi, ma inaspettatamente portarono i favoriti del torneo, gli SK Telecom T1, a una serie di cinque game nella semifinale. Questo portò nuovo rispetto per la regione e fu la prima di una serie di grandi prestazioni dei team europei in più eventi, incluso il Mondiale 2015.

Basandosi sulla storia recente, è facile capire perché i G2 Esports erano favoriti in questo MSI. Le performance cinesi nel mondiale del 2015 sono state terrificanti alla meglio, e la finale del 2016 degli NA LCS erano state trattate come la finale tra Fnatic e Unicorns of Love dell’anno scorso.

 

Che differenza fa un anno.

I G2 hanno avuto tanti problemi interni che hanno afflitto i giocatori sia sulla Landa che fuori. I Royal Never Give Up hanno usato l’MSI 2016 come un modo per cementificare la loro identità di squadra e consistenza che non avevano durante la LPL 2016 Spring. I Flash Wolves hanno subito fatto fuori chiunque pensava che la LMS fosse una regione minore, e i CLG hanno dimostrato una volta di più che sono tra i migliori team al mondo nonostante le scarse individualità. I favoriti, gli SKT, hanno faticato quasi quanto i G2 e hanno rischiato di non qualificarsi agli ottavi.

4 team si sono qualificati per il bracket dell’MSI 2016,guadagnando per le proprie regioni un posto in prima fascia per il Mondiale del 2016.

Royal Never Give Up

Group Stage Record: 8-2

“Cho “Mata” Se-hyeong e i suoi 4 pupazzi” era un nome che rappresentava questo team per la maggior parte della split. Questo si notava nelle azioni del compagno precedente di Mata ai Samsung White, Jang “Looper” Hyeong-seok, che ha trovato nuova linfa vitale negli RNG grazie alla direzione del support. Il mid laner Li“Xiaohu” Yuanhao ha attribuito il merito del suo miglioramento nelle decisioni da prendere in midlane a Mata e il loro ad carry Wang “Wuxx” Cheng è molto meno impressionante senza la guida di Mata.

Nonostante la qualificazione al bracket da parte degli RNG fosse una cosa possibile, era improbabile poiché il team è stato molto poco costante in questa stagione. A volte rifiutavano di ritirarsi di fronte a fight mentre erano in svantaggio e non c’era la capacità di andare per gli obbiettivi. La loro ultima apparizione all’ IEM Katowice è stata deludente e la loro incapacità di giocare il meta fu messa a nudo. L’ombra della delusione cinese al Mondiale 2015 incombeva sugli RNG, con il team che sembrava pronto a subire la rabbia dei tifosi. Prima della finale della LPL, si scherzava dicendo che nessun team cinese voleva vincere la coppa poiché la pressione agli MSI sarebbe stata immensa a Shangai.

Gli RNG sorprendentemente si sono mostrati pronti sulle spalle del loro ottimo teamfight e pressione nell’eraly game. Il jungler Liu “Mlxg” Shiyu ha tormentato gli avversari con gank al livello 2 che sono raramente visti in questo meta che preferisce il farming nell’early e midgame così da risultare più rilevanti nel late. Il suo comportamento è stato simile sull’aggressiva Nidalee e il convenzionalmente più passivo Graves, piazzando subito gli avversari in svantaggio. Con la presisone di Mlxg è emersa una versone più coordinata degli RNG che è capace di separare i team sulla mappa e di forzarli in lotte che non vogliono fare. Gli RNG però hanno ancora problemi nell’essere troppo aggressivi. La loro sconfitta contro i CLG, la prima nel gruppo, è un segnale d’allarme per il team per una buona preparazione in vista delle best-of-five.

Flash Wolves

Group Stage Record: 6-4

La concezione generale sulla lega di Taiwan non è mai stata molto generosa con loro sin da quando erano parte della Garena Pro League (GPL) insieme alle altre squadre del sud dell’Asia. Separare la lega di Taiwan dalle altre è stata la cosa migliore che potesse succedere,anche se il problema dei due team estremamente più forti degli altri è rimasto, con i perenni favoriti degli ahq e i Flash Wolves che dominano continuamente la regione.

Come gli RNG, i Flash Wolves non erano favoriti per vincere la finale della proprio ragione, ma lo hanno fatto dominando gli AHQ per 3-0. Al gruppo dell’MSI 2016, i Flash Wolves hanno mostrato un’ ottima capacità di capire quando andare per gli obbiettivi e un teamfight secondo solo a quello degli RNG.

Anche loro sono capitanati da un support, Hu “SwordArt” Shuojie. Insieme a lui, i Flash Wolves hanno smantellato i vari avversari, costringendoli a dei fight o trade di obbiettivi favorevoli a seconda dell’avversario. Provando che merita di essere menzionato tra i migliori support insieme a Mata e Kang “GorillA” Beom-hyeon dei ROX Tigers, SwordArt facilmente porta il suo team in vantaggio controllando la visione nel territorio nemico prima di invadere o tendere trappole con Alistar. Il Mid laner Huang “Maple” Yitang ha avuto una fantastica group stage e il jungler Hung “Karsa” HauHsuan è stato uno dei migliori nel suo ruolo del torneo.

Le aspettative della LMS sono sempre strane. I TPA rimangono nei ricordi di tutti come campioni mondiali della Season 2,ma i Gamania Bears (attuali Flash Wolves) vennero dati in pasto agli SK Telecom T1 #2 nella Season 3, e sia AHQ che TPA hanno fallito a uscire dai gruppi nel Mondiale 2014. I Flash Wovles però hanno fatto un gran lavoro nel riportare Taiwan sotto i riflettori, con buone prestazioni al Season IX IEM World Championship e al Mondiale 2015. E se questi gruppi possono dirci qualcosa, ci dicono che i Flash Wolves possono essere il primo team di Taiwan a vincere un torneo internazionale dal 2012.

 

North America’s Counter Logic Gaming

Group Stage Record: 7-3

Uno sguardo alle sconfitte dei Counter Logic Gaming ci mostra le aspettate RNG e SKT insieme a una sconfitta contro la rappresentatrice delle Wildcard Regions,ovvero i SuperMassive. I CLG hanno subito messo a tacere le voci secondo le quali stavano sottovalutando il torneo vincendo contro gli SKT il giorno dopo, ma il fatto che i CLG siano stati gli unici a perdere contro i SuperMassive ci fa almeno venire qualche dubbio. E’ vero però che il team turco ha giocato benissimo e c’è da dire che i CLG hanno avuto un po’ di colpe quando non hanno bannato il champion preferito da Mustafa “Dumbledoge” Kemal Gökseloğlu,il support dei SuperMassive,ovvero Bard. L’unica cosa di cui devono avere paura i CLG sono se stessi, mentre se il team è al massimo possono giocarsela con chiunque.

Progredendo nella group stage, hanno fatto meno affidamento allo splitpush 1-3-1 per separare gli avversari sulla mappa e più sui teamfight in late game. Più recentemente, hanno vinto il loro secondo match contro gli RNG grazie a due teamfight in late game dove i CLG hanno punito Wuxx e Mlxg per il loro posizionamento. L’AD Carry Trevor “Stixxay” Hayes ha messo a tacere chiunque lo criticasse (apparte per il game con sivir contro i SuperMassive) grazie a una grande abilità di teamfight facilitata da un eccellente lavoro del jungler Jake “Xmithie” Puchero, il support Zaqueri “aphromoo” Black e il top laner Darshan “Darshan Upadhyaha.

La cosa più importante da ricordare è che i CLG sono entrati in questo torneo senza aspettative dalla community dopo tante delusioni internazionali, incluso il fallimento della squadra nell’arrivare ai quarti ai Mondiali del 2015. I CLG, come i Fnatic l’anno scorso, non avevano il peso delle aspettative dei fans addosso in questo MSI 2016. Loro,insieme ai cinesi degli RNG, hanno cambiato il loro destino, guadagnando un posto in prima fascia per l’NA al prossimo Mondiale nel frattempo.

Le notizie sugli eSports sono create dallo staff di Element Gaming. Lo scrittore, Element Akali, è un appassionato di competitive League of Legends e tifoso dei ROX Tigers e degli Afreeca Freecs.

Per discutere con lui, potete contattarlo su League of Legends al suo username “Ekkos Respite”, o su Twitter @AndreaLovesLCS.

Share Post:

Related Posts