by ElementGaming in
League of Legends News

Penultimo capitolo della serie che ho iniziato tempo addietro. Ricordo che queste guide sono piuttosto basilari e che un player esperto non troverà nulla che non conosce già. Inoltre, essendo la bot l’unica duolane esistente, questa guida si dividerà in una parte adc e in una support. Buona lettura!

ADC

Con cosa ho a che fare?

Fondamentalmente, l’adc è un ruolo molto molto farm based. Significa che il vostro scopo è quello di accumulare gold su gold e di investirli in danno. Fondamentalmente voi siete il portatore sano di dps del team, e questo dps chiaramente è range. Se voi foste melee, con una build full damage sareste morti dopo i primi 0.1 secondi di fight. Per quanto un saggio diceva che l’adc “è come Rambo, però più mobile”, in realtà l’adc “è la classica femminuccia da trincea. Sempre nascosto a non fare nulla, e appena ti giri ti spara alle spalle come i codardi”. Triste ma vero; non significa che dovete sempre scappare, anzi. Dovete essere pronti a sparare, ma solo dopo che qualcuno è andato in fight. Analizziamo le cose con calma.

Duolane

Essendo la bot l’unica duolane, uno si aspetterebbe che sia più semplice da gestire. In realtà, se non si ha un premade, la coordinazione è molto difficile da raggiungere. Questo semplicemente perché due sconosciuti giocheranno sicuramente peggio di due persone pari skill che si conoscono, giocano da tempo, e sono anche su ts/skype. Significa quindi che se non siete due premade, dovreste stare molto attenti a come giocare e come gestire la lane, visto che ai più potrebbe venire in mente di giocare alla Rambo, per poi trovarsi 2v1 e morire miseramente.
D’altro canto, siccome si gioca in due, è davvero improbabile essere counterati. Male che va, si può giocare sotto torre a farmare, visto che, come detto in precedenza, la necessità è che l’adc abbia item full danno e che porti questo danno al team. Si può benissimo essere 0-0-0 ma avere 50 cs in può al nostro avversario per trovarci in una situazione di vantaggio che poi possiamo sfruttare.
La regola d’oro dell’adc è che, finita la lane phase, non deve essere MAI da solo, a meno che non vi sia una strategia dietro. Perché si muore molto facilmente, mentre se ben protetto, morire risulta quasi impossibile.

Metagame

Per quanto riguarda gli adc, il meta dipende molto dal tipo di team che dovremo affrontare. Ogni adc ha un senso, e tutti sono forti allo stesso modo arrivati in lategame, il punto è che ci sono alcune composition che ruotano attorno un certo tipo di adc (vale per i team ovviamente).
Diciamo che banalmente possiamo dividere in hypercarry, caster, e snowballer.
Gli hypercarry sono quegli adc che ad un certo punto del game sono in grado letteralmente di vincere semplicemente sparando al primo che capita. Storicamente, i più famosi sono Kog’Maw e Twitch uniti a Vayne.
Gli snowballer sono quei carry che, qualora vincessero la lane phase in modo abbastanza violento, prendono un vantaggio tale da renderli degli hypercarry a tutti gli effetti. Si prendano come esempio Tristana, Caitlyn e Draven. Va detto che qualora la loro lane phase risulti non essere andata in modo corretto, potrebbero avere un impatto praticamente pari a 0.
Infine i caster, ovvero quei carry che utilizzano più spell che auto attacks, ovvero Ezreal, Lucian e Corki. Sono quei carry che, senza mana, sono praticamente senza mezzi efficaci per fare danno.
Vi sono poi degli ibridi, definiti utility adc (Ashe/Sivir) che sono quei champion che danno un qualcosa al team indipendentemente da tutto il resto.
Questa distinzione serve per orientarsi, ma fondamentalmente, basta che si faccia danno per essere un adc che funziona. Il vero problema sta solo nel posizionarsi correttamente.

Gestione

La lane phase può essere gestita in due modi:
• Puro farm. Sto più safe possibile, farmo i minion che posso farmare tranquillo e beato e generalmente sto sulle mie.
• Engage. So che ho una lane molto aggressiva e mi sbilancio in modo offensivo, così da poter negare il farm all’adc avversario.
Quale dei due è migliore? Nessuno. Dipende da come giocate voi. Chiaro è che se una lane va offensiva e vi impedisce di giocare, voi andrete inevitabilmente indietro e non riuscirete a fare il vostro dovere. A questo punto sarebbe meglio avere un utility pick piuttosto che un hypercarry (ad esempio).
Il punto focale in realtà è il support. E lui che dovrebbe guidare l’andamento della lane, non voi. Il vostro scopo è lasthittare cose, anche campioni, e portare danno, punto. Lasciate che sia il vostro support a dettare l’andamento della lane, e vedrete che andrà molto meglio.

Movimenti

Dove vedete minion, potrebbe essere un buon luogo dove trovarvi. Chiaramente, mai da soli dopo la lane phase in quanto siete troppo facili da uccidere. Diciamo che generalmente il vostro scopo è prendere la torre per primi (o difenderla meglio in modo che il vostro team prenda le torri per primo) e poi muovervi insieme e fare danno. Quindi diciamo che voi non vorreste mai trovarvi soli, e qualora succedesse e non fosse previsto, già sapete che non solo è un errore, ma che probabilmente morirete a breve. Molto molto semplice.

Wards

Solitamente voi avrete un trinket blu, quindi le vostre ward saranno mirate ai due objective comuni (drake e baron) o magari più in là in jungle nemica per vedere se i vostri avversari hanno intenzione di venire dove vi trovate voi. Generalmente, più siete in zafe zone, meglio state giocando il vostro campione.
Tutto qui?

Ye, ma non è qui il problema…

Post lane phase

È qui. Troppi game vengono persi da adc feedati che forzano dei fight. Non esiste al mondo errore peggiore (se non un adc DA SOLO che forza un fight. Voi portate SOLO danni. Se prendeste un cc sareste morti, di fisso. Motivo per cui post lane phase conta solo il vostro positioning. Significa che dovete essere sempre dietro tutti gli altri, in una zona safe, e se loro avessero dei cc molto forti che significherebbero la vostra morte, dovete comprare una QSS (quicksilver sash) per liberarvi e magare flashare via.
Se il vostro positioning è scarso, perderete i game da soli, anche se siete superfeedati. E non è colpa del team che non segue, siete voi a pensare di poter andare per primi.
È un gioco molto antitetico. Spesso chi è feedato è quello che prova ad ingaggiare sempre per far valere il proprio danno, ma se non si ha modo fisico di attaccare, quel danno conterà 0. Motivo per cui un adc forte, anche se feedato, se il suo team non fa nulla, resta fermo ed aspetta, pazientemente.
È fondamentale! Rimanete sempre col team e dividetevi quanto meno possibile, soprattutto se vi sono assassin in circolazione.

Support

Con cosa ho a che fare?

Per mio modesto parere, con un ruolo molto molto divertente. Il support è un ruolo eterogeneo. Può essere un tank, come può essere un mago, come può essere anche un support vero e proprio, chi più ne ha più ne metta. La vera sicurezza è che un buon support O può ingaggiare O può disingaggiare. Un support che non può fare né l’uno né l’altro, semplicemente non è un support. Iniziamo come sempre con ordine.

Duolane

Siete con un portatore sano di danni. Come vi comportate? Dipende da chi siete (vedere sezione Metagame). Potreste decidere di giocare un pick aggressivo (Leona) in modo passivo aspettando il vostro jungler, oppure un pick passivo (Janna) in modo aggressivo, consci del fatto che avete uno scudo e che potete mandare il vostro adc a fare trade facili e sicuri. In questo senso, avete due possibili spell: exhaust e ignite.
Quando scegliere l’uno e quando l’altro? Se volete giocare in modo aggressivo, chiaramente dovreste prendere ignite, e viceversa. Ci sono casi in cui giocare contro alcuni campioni senza l’una o l’altra risulterebbe difficile, o comunque più difficile di quanto sarebbe avendola, quindi diciamo che in alcuni casi è una scelta fatta dai nostri avversari.

Metagame

Come detto, anche qui vi sono varie categorie che possono cambiare col meta, e anche qui, dipende da come coprite il vostro ruolo principale: mettere wards e difendere il vostro adc.
Significa che molto è lasciato alle vostre skill individuali. Se è vero che janna è un support fortissimo, è altresì vero che una Zyra full ap è un support fortissimo. La forbice è molto molto ampia, quindi c’è molto spazio per l’individualità.
Diciamo che alle volte conviene seguire la filosofia generale del team, altre volte conviene prendere ciò con cui siamo più forti e puntare a vincere la lane. Il punto focale è come gestirete, non cosa pickerete.

Gestione

Il punto cruciale. O andate aggressivi, o andate difensivi. Se optaste per la prima, dovete farlo con intelligenza. Non ha senso cercare di andare su un support tank se non si hanno i danni per ucciderlo in early e guardare l’adc avversario che uccide il nostro. Viceversa, andare su un carry con 0 escape e forzarlo al flash, potrebbe essere una idea migliore, perché lo rendereste vulnerabile ad una gank da parte del vostro jungler. Sui generis se andate offensive con exhaust, chiaramente questa spell ha senso utilizzata SOLO sul carry nemico, per ridurre il danno che porta nel fight chiaramente.
L’idea di ignite sul support deriva dal fatto che è un counter della heal dell’adc nemico, quindi riduce di molto le sue difese e con una buona dose di cc vi dovrebbe assicurare la kill. Traducendo, se prendete un support versatile quale può essere Nami, al livello 2 colpite una bolla sul carry nemico e dalla vostra avete Jhin, una combo della sua W vi assicura una finestra di danni abbastanza ampia per provare la kill.
Viceversa, prendendo un support come Janna e giocando passivo, garantirete uno scudo al carry che lo proteggerà ogni volta che si spingerà a farmare quel minion lontano e per il quale potrebbe essere potenzialmente punito. Sono scelte che dipenderanno molto dal vostro stile, come già detto.

Movimenti

N.B.: non parlerò di rotazioni da team, mi limiterò ad analizzare quello che dovrebbe fare un support in soloQ
Il support è il ruolo che vaga di più nella mappa. Primo, per le ward (vedi capitolo Wards), secondo perché può portare aiuto alle altre lane (previa segnalazione al proprio adc). Bard è l’esempio pratico di come un support dovrebbe andare in giro. Quando mi posso spostare? Quando la mia lane sta pushando verso la torre nemica e il mio adc non rischia nulla a restare solo. In questo senso, si fa pushare la lane, e poi ci si sposta, solitamente mid. Quando si perde per primi la torre, di solito la bot nemica si sposta mid, e quindi potete andarvi anche voi lasciando il vostro adc da solo. È un rischio, ma calcolato, in quanto se la prima torre è up, il vostro adc si trova ancora in lane phase (a meno che non vi stiano stompando, la vostra lane phase finisce distruggendo la prima torre).
Se invece rompeste voi per primi la torre, o andate mid col vostro adc, oppure vi spostate top e lo lasciate col midlaner. In questo modo la vostra lane aiuta sia top che mid, e nel frattempo sarete liberi di mettere wards nella zona top della mappa.
Prese tutte le prime torri, il vostro scopo è difendere il carry nei fights e mettere ward che proteggano i vostri spostamenti.

Wards

Dove le metto queste ward? Se stiamo vincendo, nella loro jungle in modo da sapere più o meno dove si trovino, viceversa se perdiamo. Wardare i buff, il drago e il baron ha SEMPRE senso, perché sono luoghi di passaggio comuni e vale la pena che siano zone accese della mappa.
Se la mappa è totalmente spenta, NON DOVETE MAI WARDARE DA SOLI. Farlo è un errore enorme e spesso decreta la vostra morte e il perdere un obiettivo (drago/baron). Dovete sempre andare col jungler quindi, e poi riunirvi al team.
Altra cosa importante è l’uso dello sweeper per rimuovere le ward nemiche. Di nuovo, in mid/late, NON RIMUOVETE WARDS SE NON AVETE VISIONE DI QUELLO CHE VI SI TROVA INTORNO. Morirete, soprattutto se siete soli, e si concede di nuovo un objective. Questi sono errori davvero comuni e che hanno un impatto enorme. Vanno evitati!

Tutto qui?

Stavolta si, e la post lane phase l’abbiamo praticamente già vista… o quasi.

Post lane phase

Tolto i movimenti e le wards, nei teamfight dovete essere sicuri che il vostro adc e il vostro mid possano applicare il loro danno. Se vi chiamate Leona e avete ingaggiato su uno a caso, lasciando i vostry carry scoperti, probabilmente perderete il fight. Questo significa che dovete prima pensare a loro, e poi ai nemici. Avete anche un jung e un top per gli engage, non dovete essere per forza voi i primi. Ma siete sicuramente voi a dover proteggere il vostro team, quindi dovete riflettere attentamente prima di andare in (chiaramente è un discorso generico, varia sotto moltissimi aspetti).

Conclusioni

La botlane è molto più complessa di quanto si possa immaginare, e alcune cose che spesso si danno per scontate, non solo non lo sono, ma potrebbero essere degli errori. Come sempre, l’esperienza regna sovrana, e ne serve un bel po’ prima di avere dei buoni risultati. Chiaramente, con un premade è tutto migliore!

Share Post:

Related Posts