by ElementGaming in
League of Legends News

Per il secondo anno di seguito, SK Telecom T1 reclama la Summoner’s Cup, sconfiggendo Samsung Galaxy 3-2.

Gli SKT vincono così il loro terzo campionato mondiale.

SK Telecom teamIl perno di queste vittorie sono certo Bengi e Faker. Questi due giocatori rappresentano certo la coppia più affiatata della storia di League of Legends. Tutti i titoli mondiali del team li hanno visti giocare assieme, vincendo su chiunque.
Tuttavia, anche Bang e Wolf, al secondo titolo mondiale con gli SKT, si dimostrano all’altezza delle aspettative.
Duke, nonostante gli errori, si è dimostrato oltre le aspettative.

Durante tutto il mondiale, SK Telecom domina con una tattica di gioco metodica e lenta. Eppure, gli SKT di quest’anno non sono così invincibili e disumani come in passato.
Sia i ROX Tigers, nelle Semifinali, sia i SSG, alle Finali, riescono a metterli in difficoltà. Nascono così partite sicuramente interessanti, Serie combattute che si concludono al quinto game. In entrambi i casi, gli SKT si vedono costretti a ristabilire la propria posizione di superiorità.

Il miglior giocatore del 2016 World Championship si dimostra, ancora una volta, Faker.

SK Telecom FakerIn ogni singola partita, le sue giocate sono fondamentali. Spesso la sua corsia è oggetto di gank, ma con somma abilità lui, semplicemente, scappa.
Ribalta situazioni che sembrano senza speranza. Non ha tempo da perdere giocando con gli altri: vincere è il suo unico obiettivo.

Faker, come tutti gli SKT, gioca questo mondiale nel perfetto stile coreano. Eppure, il Midlaner degli SKT, pur attenendosi alla tattica generale, si distingue da tutti gli altri.
Quando prevede il possibile errore avversario, inizia a punirlo prima ancora che questi lo abbia commesso. Il suo stile di gioco è quasi cacofonico. Lui, unico nel suo genere, riesce a far sposare la pacatezza calcolatrice dei coreani con la spettacolare forza aggressiva delle sue azioni.

“Crown si è dimostrato molto bravo oggi” annuisce Faker.

Ma non è stato abbastanza per battere i campioni del mondo in carica.

Il primo Game delle Finali vede gli SK Telecom dominare.

La calma che contraddistingue i campioni li porta ad estendere la partita a 50 minuti, senza mai perdere il vantaggio. A nulla serve la determinazione di Crown: per gli SSG è sconfitta.

Vedendo interrotta la loro serie di vittorie a 10, gli SSG sono costretti per la prima volta a reagire e a cambiare. In palio c’è il titolo mondiale ed è giunto il momento per i Samsung di dimostrare quanto si meritino questa Finale.

Il secondo Game presenta il discusso pick di Kindred da parte degli SSG.

Questa decisione, tuttavia, non porta la svolta sperata. Faker gioca Ryze con una tale perizia che gli avversari non possono reagire. Ogni tentativo offensivo degli SSG viene bloccato dagli SKT e da Faker in particolare, pronti a fermarli e a contrattaccare.

Gli SSG subiscono la pressione psicologica che Faker, senza mai sbagliare, impone loro con costanza. La seconda sconfitta degli SSG sembra ormai presagire uno scontro a senso unico.

SK TelecomIl Game 3 inizia con gli SKT continuano a dominare gli SSG, ma continua diversamente.

Ogni torre viene metodicamente distrurra dagli SKT, che si portano in vantaggio e lo mantengono, come loro solito. La partita sfugge dal controllo degli SK Telecom quando perdono il primo Baron.

Da quel momento si susseguono strategie che portano questo a diventare il Game più lungo di questi Worlds. Nonostante lo svantaggio teorico, SSG riesce a ribaltare l’esito della partita: c’è ancora speranza per loro. Quando gli SKT stanno per riconfermare la loro supremazia aggiudicandosi l’Elder Dragon, Ambition riesce a rubarlo tra le grida della folla.

Gli SSG non mollano e, dopo una partita lunghissima e sfiancante, distruggono il nexus avversario.

Nel Game 4 SSG riesce ad emergere nell’early game per la prima volta.

Gli SKT cercano la risposta definitiva in Blank, che  al sostituisce Bengi. Tuttavia, il suo Zac non riesce a mettere abbastanza pressione sugli avversari.
Sebbene gli SKT riescano a non sprofondare in totale svantaggio, non riprendono mai le redini della partita. Lo scontro si conclude dopo molti fight in favore degli SSG: è parità.

Per la partita decisiva, il Game 5, Bengi scende di nuovo in campo.

Come era successo contro i ROX, Bengi dimostra di fare la differenza. Di nuovo, i due team si scontrano mantenendo distanze ravvicinatissime. Quando SKT si aggiudicano Baron ed Elder Dragon, ottengono lo spazio di cui hanno bisogno per vincere.

Da quel momento, i Samsung Galaxy non hanno più voce in capitolo. Nessuna ripresa, nessuna speranza. Gli SK Telecom T1 dimostrano ancora una volta di non commettere errori quando la posta in gioco è davvero alta.

SK Telecom winsmomenti  più emozionanti di questa finale sono tantissimi. Certo sarà una sfida che non dimenticheremo a breve.

Faker ha ottenuto il suo obiettivo. Per tutti gli scettici per cui lui non sarebbe più il migliore “la risposta è proprio qui. E voi lo sapete”.
La Corea ha indubbiamente trionfato, gli SKT su tutti. La squadra, il coach e gli assistenti si definiscono soddisfatti. Ora è tempo dei festeggiamenti in casa SKT.

Così finisce questo mondiale ricco di passione, sorprese e divertimento.

SK Telecom T1 è ancora sul gradino più alto del podio, irraggiungibile, storica, vincente.

 

Share Post:

Related Posts