by ElementGaming in
League of Legends News

Bentrovati con il coach Valerio “Xaileen” per lo spazio dedicato alle opinioni riguardo l’All Stars 2016, Barcelona. Oggi io, Akali, vi racconterò la mia intervista con il nostro esperto riguardo l’evento Riot più atteso della pre-season 7.

A: Ciao Valerio, innanzitutto buongiorno!
Prima domanda: quale pensi sia lo scopo di un evento come All Stars 2016?

X: Buongiorno a tutti. Fondamentalmente, lo scopo di questo evento è di far rilassare gli spettatori dopo un evento esplosivo come i Worlds 2016.
Poiché i premi sono molto minori e i team sono scelti dal pubblico, si capisce che l’evento vuole essere divertente,tranquillo e soprattutto incentrato allo spettacolo. C’è da dire che i Worlds sono un evento molto esaustivo per i players. Pensate per esempio alle dichiarazioni di Yiliang “Doublelift” Peng, che ha deciso di prendersi una pausa dal competitive dopo tanti anni consecutivi all’evento. Ci sono dei chiari team più forti (Corea *cough cough*) , tuttavia non ci si fa troppo caso e si pensa a divertirsi.

ggez_faker Stars 2016

A: Perfetto. Iniziamo allora ad analizzare le varie regioni dell’ All Stars 2016.

Per informazioni specifiche sulla composizione delle squadre consultate questo articolo.

Cominciamo dall’ Europa, che gioca in casa. Cosa pensi del livello generale di competitività dell’EU LCS?

X: Il livello generale è alto. Non penso che i team europei siano poco competitivi, visto che a differenza dell’NA arrivano sempre almeno in semifinale (Ouch).
La differenza sostanziale è che i team Americani sono migliori individualmente, ma il loro macrogame è inferiore. Tuttavia bisogna specificare una cosa. L’EU è molto competitiva, ma rispetto a chi? Alla Cina? Non proprio. Loro hanno una conoscenza del gioco inferiore solo a quella della Corea.

Tuttavia, possiamo spezzare una lancia in favore nella nostra regione visto che l’effettiva popolazione di players nella regione europea è molto inferiore, e si vedono sempre gli stessi giocatori. Gli altri hanno più talenti e li portano ai mondiali, l’Europa non lo fa visto che non può fare lo stesso lavoro di scouting che fanno le regioni asiatiche.

A: Tuttavia l’NA ha avuto un rateo di Win/Loss inferiore solo alla Corea, quindi nettamente superiore a quello dell’EU. Come lo spieghi?

X: Innanzitutto il rateo di Win/Loss non significa essere superiore. Quello può dipendere da tante cose, soprattutto dagli accoppiamenti dei vari gironi. Abbiamo visto come l’unico team americano che venisse visto come favorito era praticamente una sorta di All Star dei migliori talenti della regione, che poi non ha comunque portato a risultati.
L’unico vero dato positivo per l’NA è stata la ribalta di Stixxay. A mio avviso lui è il miglior ADC in NA poiché molto più versatile, seppur inferiore meccanicamente, rispetto a Doublelift.

A: Wow, una opinione decisamente diversa rispetto al solito.
Ma, lasciando da parte i confronti, cosa pensi del fatto che i G2, pluricampioni dell’ EU LCS, abbiano fallito sia al Mid Season Invitational,sia al Mondiale? E degli H2K che invece sono arrivati in semifinale? Potrebbe essere solo fortuna?

X: La fortuna a quei livelli è pressocché 0, quindi non si può parlare veramente di fortuna. Significa sostanzialmente che i G2, che sono stati abituati a un Meta diverso in Europa, sono rimasti disorientati difronte a quello delle altre squadre ai Worlds. Basti pensare a Kang “GorillA” Beom-hyeon, che, con un pick diverso in Miss Fortune support, ha completamente disorientato gli SKT in semifinale.
Possiamo trovare un’analogia nel fatto che, mentre in Europa giocavamo qualsiasi cosa in top-lane e cercavamo un pick perfetto, i coreani giocavano già da tempo il campione dominante in quel settore della mappa, ovvero Jayce. Qui si tratta molto di un lavoro di background degli analisti delle varie squadre che sono quelli che possono veramente portarti alla vittoria studiando nuove strategie.

Stars 2016
A: Perfetto. Ora una pura preferenza personale.
Ti dispiace che, in un team come quello europeo, Alfonso “Mithy” Aguirre Rodriguez abbia preso il posto di Bora “YellOwStaR” Kim? Chi dei due ritieni più forte?

X: Penso che YellOwStaR sia molto più forte. Lo spettacolo ne risentirà un po’, la vecchia squadra dei Fnatic è rimasta nel cuore di tutti. E’ ovvio che ad un certo punto ci debba essere un cambio generazionale, come è giusto che sia.

A: Effettivamente, era nell’aria.
Quale player, tra quelli che non sono stati scelti, ti sarebbe piaciuto vedere sul palco?

X: Gripex. Scherzi a parte, penso che questo sia il team più adeguato che potessero scegliere per le All Stars 2016. Sia a livello affettivo verso i vari player, sia a livello di skills.

Stars 2016

A: Passiamo ad un’altra regione, esattamente dall’altra parte del globo: Taiwan.
Pensi che questa regione meriti di essere tra le prime 5?

X: Personalmente penso che non dovrebbe essere tra le prime 5. Tuttavia, non c’è un’altra regione che merita quel posto, quindi per esclusione rimangono lì. Potremmo fare un’accenno alla Russia con gli Albus Nox, ma dobbiamo ricordare che Taiwan ha vinto un mondiale in Season 2 con i TPA, cosa non da tutti.

A: Data la composizione del team dell’LMS, notiamo subito la presenza di Bebe. Di nuovo il leggendario ADC del J-Team che ha vinto il mondiale con i TPA.
Cosa pensi del fatto che continui ad essere votato nonostante ci siano probabilmente interpreti migliori del suo ruolo?

X: Beh, un mondiale lo ha vinto sorprendendo tutti. Probabilmente ci sono ADC più forti nella regione, ma Bebe rimarrà sempre nel cuore di tutti.
Alla fine è una certezza, sappiamo che è un gran giocatore e comunque agli All Stars va il giocatore con più fans, non il più forte. E lui se li è assicurati con il mondiale.
Inoltre, potremmo parlare del fatto che Taiwan non sia forte come le altre regioni. Tuttavia, guardando la composizione del team delle All Stars 2016, ci accorgiamo che sono veramente forti.

A:Passiamo oltre. Cosa pensi dei continui fallimenti della Cina? Vero che gli EDward Gaming vengono sempre indicati tra i favoriti dei tornei. Tuttavia, la regione non ha mai impressionato in un torneo internazionale, dal lontano Mid Season Invitational del 2015.

X: Pensandoci più volte, è una cosa strana. La Cina è la regione con la maggiore quantità di player, e allo stesso tempo ha il maggior numero di coach,analisti e persone che lavorano con il team. Inoltre hanno un mindset molto dedicato al lavoro, quindi ciò sembra ancora più strano.
Il problema probabilmente è la consuetudine di perdere i game non a causa di lacune nel proprio macrogame ma a causa di errori individuali.

A: Diamo uno sguardo alla squadra cinese per questo evento.
L’ADC sarà Jian “Uzi” Zi-Hao: avresti scelto qualcun altro? Magari Kim “Deft” Hyuk-kyu o Gu “Imp” Seung-bin?

X: Avrei scelto Deft, considerando che la fanbase a mio avviso è maggiore. Tuttavia, bisogna ammettere che Uzi è più forte al momento. Quindi, nonostante io pensi sia strano che Deft non sia agli All Stars, bisogna dare credito a Uzi.

Stars 2016

A: Ora i nostri simpatici rivali dell’NA.
Un commento sulla pausa di Doublelift: chi pensi che possa prendere il suo posto nei TSM?

X: L’unico player che mi viene in mente, che sia abbordabile per i TSM, è Trevor “Stixxay” Hayes.
Wildturtle non mi convince, mi sembra non abbia il mindset giusto per un grande ritorno. Stixxay è più completo ed, a mio avviso, il migliore in NA.

 A: Perfetto.
Doublelift sarà ancora in azione per le All Stars 2016. Lo troveremo in coppia con il suo vecchio compagno nella cosiddetta “Rush Hour” storica dei CLG, Aphroomo. Cosa ne pensi? 

X: Probabilmente il fatto che Aphromoo abbia iniziato a giocare con Stixxay  lo ha aiutato a migliorare. Di certo sono entrambi player storici che vorresti vedere ad ogni torneo, ed infatti eccoli qui, sempre con il favore del pubblico.
Sono molto contento della scelta di entrambi e spero che mostrino nelle All Stars 2016 quella sinergia che li aveva contraddistinti in passato.
 aphro double Stars 2016

A: Passando alla mia nazione preferita (Korea), un pensiero riguardo ai mondiali.
Qual è stato il fattore che ha accomunato ROX Tigers e Samsung Galaxy nelle loro sconfitte contro gli SK Telecom T1?

X: Non credo ci sia un fattore comune. I Rox hanno giocato praticamente senza il loro miglior giocatore, ovvero Smeb. Il top laner ha completamente steccato in tutta la serie ed è stato probabilmente il fattore chiave nella loro sconfitta.
Per i Samsung penso che il problema sia stato l’inesperienza, visto che si sono scontrati ad armi pari contro gli SKT, a livello di skill. Probabilmente, se i Samsung arrivassero di nuovo in finale l’anno prossimo, vincerebbero.

A: Ci speriamo tutti, visto che probabilmente gli SKT hanno stancato anche gli altri appassionati.
Un meme ricorrente durante i mondiali è stato “The gap is closing”,che sta ad indicare una riduzione della differenza tra Corea e le altre regioni. E’ vero?

X: Le altre regioni cercano di importare tanti giocatori dalla Corea poiché c’è questa concezione secondo la quale il player da quella regione è semplicemente più bravo degli altri. Tuttavia, quando una squadra di un’altra regione, seppur presentando dei coreani al suo interno, sfida una squadra proveniente dalla LCK, perde.
Quello che fa vincere il team dalla Corea è probabilmente il Coach, con la sua conoscenza del gioco e della tattica. Possiamo fare un esempio con Miss Fortune support dei ROX, una trovata geniale del coach della squadra (NoFe) che ha sorpreso gli SKT.

A: Ora delle singole preferenze sui giocatori migliori.

Crown o Faker?

X: Questa è difficile. Credo che la risposta giusta al momento sia Crown, che ha fatto un mondiale spaventoso e ha ucciso più volte da solo Faker.
Tuttavia, non è questa la ragione principale, ma anche il fatto che riesce ad applicare una pressione asfissiante su tutto il team nemico, che si trova costretto a controllarlo tutto il tempo. Un po’ come Faker in season 3.

A: PraY, Bang o Ruler? 

X: Non credo ci sia una risposta corretta.
Ruler è fortissimo ma si trova in un team qualitativamente inferiore rispetto agli altri due.
PraY e Bang sono due player completamente diversi. Bang è un player molto aggressivo ed è bravissimo nelle schermaglie, mentre PraY gioca molto di più con il suo team e per la vittoria dei teamfight.
Stars 2016

A: Il miglior jungler del mondo?

X: E’ una domanda difficile. A livello di meccaniche probabilmente Peanut, ma a livello di impatto sicuramente bengi. E lo ha dimostrato. Ora bisognerà vedere se questo cambio generazionale degli SKT con Peanut al posto di bengi lo renderà il miglior jungler del mondo. Una menzione la merita un giocatore di cui sono innamorato, ovvero Clearlove.

A: Ultima domanda, la conclusione. C’è qualche giocatore in particolare che ti sarebbe piaciuto vedere nel team delle International Wildcard per queste All Stars 2016?

X: Mi ha impressionato molto un giocatore in particolare degli Albus Nox Luna: PvpStejos.
In questo gioco il jungler determina la vittoria dei team in base al suo impatto. Stejos ha fatto cose mai viste, ed è stato un tassello fondamentale per il passaggio del turno degli Albus Nox. Davvero stupefacente. Un altro è stato il loro support, ovvero Likkrit che ci ha mostrato grandissime skill meccaniche. Questi sono giocatori che avrei voluto vedere in queste All Stars 2016.
Non mi è piaciuto molto Revolta poiché nonostante sia un bravissimo jungler riesce ad esprimersi solo con Lee Sin.

A: Perfetto, grazie mille Valerio. Domande finite. Un saluto a tutti! 

Eccovi tutte le informazioni su come comprare i biglietti qualora possiate partecipare Live a questo torneo!

Speriamo di avervi chiarito le idee per quanto riguarda gli All Star 2016 di Barcellona .
Ricordiamo che la cerimonia di apertura avverrà giovedì 8 Dicembre 2016 alle ore 16.
Auguriamo un buon torneo a tutti!

Stay Tuned!

Share Post:

Related Posts