by sofy_ele in
News Pokemon

Un secondo giorno, una nuova avventura

Avventura

Dopo un primo giorno intenso si è finalmente concluso anche il secondo. In un contesto piuttosto positivo i giocatori hanno potuto sfidarsi in un’avventura intensa e dedicata alla loro passione, i Pokémon. Giocatori da tutto il mondo vi hanno partecipato, ma è stata davvero alta la presenza di italiani.

Vediamo quali giocatori italiani hanno partecipato

Un torneo ricco di italiani, che vede partecipare al secondo giorno ben 17 giocatori. Avendo superato il primo giorno, subendo 2 o meno sconfitte, hanno potuto continuare la loro avventura. Avventura che ha coinvolto:

  • Matteo Moscardini (7-2)
  • Lorenzo Silvestrini (7-2)
  • Alessio Yuri Boschetto (7-2)
  • Lorenzo Semeraro (8-1)
  • Davide Cauteruccio (7-1)
  • Alessandro Fantinato (7-2)
  • Matteo Agostini (7-2)
  • Domenico Vaccariello (7-2)
  • Davide Carrer (9-0)
  • Roberto Porretti (7-2)
  • Alessio Cremonini (7-2)
  • Flavio Del Pidio (8-1)
  • Santi Russo (7-2)
  • Enrico Grimaldi (7-2)
  • Simone Sanvito (8-1)

Tra parentesi è segnato il punteggio con cui si sono qualificati al secondo giorno. A sinistra naturalmente le vittorie, mentre a destra le sconfitte. Tra questi si sono destreggiati anche giocatori appartenenti alla Element come:

  • Lorenzo Catallozzi (7-2) (10-4)
  • Enrico Genovese (7-2) (9-5)

Nella prima parentesi è indicato il punteggio di qualifica, mentre nella seconda il punteggio realizzato alla fine della competizione. Per loro questa si è conclusa al secondo giorno poichè non sono riusciti ad entrare nella Top8 e quindi ad arrivare in finale.

Ecco chi ha passato anche questo giorno

Come in ogni competizione non tutti possono andare avanti. Ma tra tutti i partecipanti, nella Top8 sono rientrati ben 5 italiani. Un risultato davvero eccellente tenendo conto della vastità di giocatori che ha partecipato a questo torneo. Gli italiani che hanno potuto affrontare il terzo giorno sono:

  • Lorenzo Semeraro
  • Davide Cauteruccio
  • Davide Carrer
  • Simone Sanvito
  • Flavio Del Pidio

Uno scontro fra titani Element

Essendo una competizione lo scontro tra i nostri giocatori è stato inevitabile. Enrico usava un team che si basava sulla sinergia di Metagross con la vulneropolizza e Salamence con la mossa battiterra. Sfruttandola, avrebbe potuto aumentare esponenzialmente l’attacco di Metagross e ridurre la velocità dei pokemon avversari. Lorenzo invece ha affrontato la sfida basandosi sulle mosse velaurora del suo Ninetales forma Alola, Maledizione del suo Muk forma Alola, Parassiseme e Sostituto del suo Celesteela per contenere i colpi dell’avversario e replicare con le mosse giuste. La lotta è stata intrigante, ma una lieve superiorità nel gioco di Lorenzo, unita a un team di per sè avvantaggiato contro quello nemico, lo ha portato alla vittoria.

Vediamo adesso cos’hanno da dire i nostri eroi

Enrico

Devo riconoscere che questa per me è stata un’esperienza davvero importante. Sono felice di aver raggiunto un punteggio così alto e di essermi qualificato trentacinquesimo. Il non essere rientrato nella Top32 mi ha lasciato comunque l’amaro in bocca poichè oltre ai Championship Points avrei potuto anche ricevere un premio in denaro. Questa avventura mi è stata sicuramente utile per testare le mie abilità e la mia bravura. Sono comunque soddisfatto perchè sono riuscito a sconfiggere Dorian Andre Quinones Vallejos che ai mondiali si era qualificato ottavo. Sono rimasto inoltre incuriosito dal suo team Kartana con la stolascelta, anche se non mi ha dato grandi difficoltà.Avventura

Lorenzo

Sono rimasto soddisfatto del mio risultato essendo arrivato ventunesimo. Sono stato poi molto fortunato poiché al primo turno ho avuto un Bye. Nonostante la mia avventura si sia conclusa sono felice di essere arrivato così lontano con il mio team. Ho giocato un team molto popolare tra gli italiani, chiamato Italian Goodstuff. Quando il mio Celesteela è stato squalificato sono rimasto un po’deluso, ma ho comunque continuato a lottare con tutte le mie forze. Tra i team avversari mi hanno incuriosito un Mimilax e il team di Tommy Cooleen. Un team davvero particolare formato da Kartana, Tapu Fini, Tapu Koko, Pheromosa, Arcanine e Snorlax. La vera bizzarria del team consisteva nel modo in cui veniva giocato. Il suo Kartana era lento e resistente, allo scopo di essere più lento di esattamente un punto del suo Tapu FiniTapu Fini infatti era investito al massimo in velocità e aveva lo scopo di usare inondazione un po’ come faceva Boschetto, ma senza ricorrere alla Stolascelta. Altro scopo del suo pokemon però era aiutare Snorlax, grazie alla mossa Ondasana e sfruttando la stessa inondazione per togliere lo Stab alle mosse nemiche.

AvventuraAvventura

Vi ringrazio per la visione e spero che questo articolo vi sia stato utile…

Per non perdere aggiornamenti riguardo eventi della stagione pokemon VGC 18 e altri giocatori di Element Gaming vi invitiamo a mettere un “mi piace” alla pagina Facebook di Element Nintendo

Mi chiamo Sofia, ho 17 anni e ho la passione per i Pokèmon
Share Post:

Related Posts