by ElementGaming in
League of Legends News

Con la giornata di ieri ha visto la fine il pazzo torneo degli All Stars 2016, la competizione nella quale si sfidano i rappresentanti delle varie leghe professionistiche di League of Legends eletti dal pubblico. Io, Akali, ho cercato di riassumere l’accaduto in piccole chicche sperando che le troviate interessanti e di strapparvi un sorriso.

  • La Corea può battere chiunque anche non giocando seriamente
  • Il morbo del presentatore spagnolo è contagioso. Chiedete a Riot Dash. (https://www.youtube.com/watch?v=H-QyTIpzksU)
  • Per una volta, Clearlove non è arrivato ai quarti di finale di un torneo ufficiale Riot.
  • QTV, top laner della GPL All Stars 2016, ha 28 anni. Questo significa che c’è ancora speranza per tutti noi.
  • Optimus ha tenuto fede al suo ruolo di capo degli Autobots,mostrando le sue fantastiche capacità meccaniche.
  • L’EU ha ancora molto da lavorare. Ancora una volta, hanno vinto meno partite dell’NA, ed hanno perso la partita inaugurale contro di loro.
  • Mata, dopo aver detto che la Riot è stata scorretta ad abbinarlo a Faker (Dio. The Unkillable Demon King. Hide on bush. BarcodeKiller. The Killa in Manila. The One. Il Signore Oscuro. Il Sopravvissuto. Il Prossimo Michael Jordan. L’Ingannatore. La Rosa Nera. Gundam. La Grande Mela. La Volpe A Nove Code. MVP. Sanghyeok Lee.), ha vinto contro di lui in un mirror match Yasuo vs Yasuo. Alla faccia.
  • Non potendo vincere l’1v1 con un backdoor, era solo questione di tempo prima che xPeke venisse eliminato dal torneo.
  • E’ stato riferito che Impact, dopo aver vinto i suoi match 1v1, abbia sussurrato nel microfono delle sue cuffie “Top die”.
  • Pur avendo un sacco di soldi dovuti alla sua marca personale di Jeans, Levi non è riuscito a corrompere Uzi a lasciargli vincere il torneo.
  • Uzi è un giocatore disumano. Ricorda a memoria il range d’attacco di ogni champ, e i cooldown precisi di tutte le summoner spell in Aram, dove sono diversi. Decisamente meritevole del premio per gli 1v1, in un mondo parallelo dove la Riot fa scegliere al vincitore del torneo 1v1 una skin in suo onore Uzi sceglierebbe Shaco, così che possa dire Uzi me now, Uzi me not.
  • In mancanza di Faker nel suo game, bengi si è trovato spaesato. Avrebbe potuto fare finta che un minion fosse il suo compagno di squadra, l’avremmo visto di certo più ispirato.
  • Questo torneo ha ricostituito la Rush Hour tra Aphromoo e Doublelift. Davvero, non potete non guardarlo. (https://www.youtube.com/watch?v=U8p13ZACe8Y)
  • Dopo averlo visto giocare,le coppie ora si chiameranno “Bebe”, e non “Baby”.
Share Post:

Related Posts