Rumors su Steam Deck di Valve
by seph_zerox in
Element Weekly News

A poco più di 2 mesi dall’uscita ufficiale, si torna a parlare dello Steam Deck di Valve, console che sembra voler essere l’anello di congiunzione perfetto tra le nostre giornate videoludiche casalinghe e l’esperienza in portabilità in pieno stile Nintendo.

In particolare due sono le notizie che negli ultimi giorni stanno facendo gola agli appassionati, una riguardante il sistema di Fast Resume della console, e l’altra riguardante le dimensioni del firmware Steam OS 3.

Stando alle ultime informazioni rilasciate dal noto ex-modder Peter “Durante” Thoman, ora a capo di PH3 Games, il fast resume dei devkit in suo possesso pare essere una scheggia! Ricordiamo che la funzione, già disponibile sulle console next-gen di Microsoft, consente di riprendere un gioco in tempo zero tra sessioni ed applicazioni diverse ed anche dopo aver spento la propria console. Il Fast Suspend / Resume del Deck (questo il nome della feature) è stato migliorato davvero molto con le ultime revisioni del firmware ed ora è possibile tornare alle proprie applicazioni in circa 1-2 secondi.

Come sappiamo, questo è possibile anche grazie alle memorie SSD interne dei dispositivi, e pare che anche per queste ultime ci sia stato un netto miglioramento delle prestazioni in fase di scrittura/lettura con le ultime revisioni del Firmware, oltre all’aggiunta della feature di SuperSampling che consente di avere immagini più nitide migliorando l’esperienza complessiva.

Parlando sempre di sistema operativo inoltre, non possiamo che essere felici sapendo che Valve sta lavorando davvero bene al suo Steam OS 3, migliorandolo sensibilmente versione dopo versione e mantenendolo leggero in termini di dimensioni occupate su disco. Il cuore software della console attualmente pesa soltanto 10 GB (e pare possa ridursi in fase di installazione sul dispositivo) e questo potrebbe aprire le porte magari ad una versione entry level della console con 64GB di memoria interna. Anche in quel caso i 10 GB del software di sistema del Deck occuperebbero solo il 15% dello spazio di archiviazione offerto.

Ricordiamo inoltre che in confronto, la versione 64bit di Windows 10 ha bisogno di oltre 20GB di spazio sull’hard disk, e le versioni dei sistemi operativi delle console next-gen generano un ingombro similare, occupando circa il 20% della memoria interna complessiva.

Che per Valve la strada di aver scelto una distro linux per il suo firmware si stia rivelando azzeccata?

Ricordiamo infine che la console sarà disponibile alla vendita, salvo ulteriori rinvii, da Febbraio 2022 e che attualmente è preordinabile sul portale di Valve, Steam.

E voi? Siete interessati alla nuova console o credete che il connubio prestazioni casalinghe / esperienza da portatile sia diffiicle da raggiungere?

Share Post:

Related Posts