PS5 e retrocompatibilità
by V1nc3ntP in
Element Weekly News

Una delle caratteristiche più richieste a Sony è sempre stata la possibilità di far girare sulle console della casa giapponese i titoli usciti sulle console delle generazioni precedenti.

Sony non ha mai dato una risposta affermativa alla richieste dei suoi utenti, ma forse qualcosa potrebbe cambiare: secondo un rumor girato su twitter, Mark Cerny avrebbe presentato un brevetto riguardante un progetto di retro-compatibilità per l’attuale console di casa sony, ovvero PS5.

Fermo restando che esaminando il brevetto, si scopre che non si parla ovviamente di macchine e software specifico (non viene fatto riferimento a nessuna console né a nessuno gioco in particolare), la notizia potrebbe essere sicuramente rilevante ed avere una cerca credibilità, se si tiene in considerazione che Sony pare essere pronta a lanciare nei prossimi mesi il suo servizio simile al Game Pass di Xbox (nome in codice Project Spartacus), che potrebbe quindi essere il viatico per permettere ai possessori di una console Sony delle ultime due generazioni (PS4 e PS5) di giocare (quanto meno in streaming) ad alcuni dei capolavori usciti negli anni precedenti sulle altre console di famiglia.

La traduzione letterale del titolo del brevetto “backward compatibility through use of spoof clock and fine grain frequency control”, ovvero “retro-compatibilità attraverso l’uso di una modifica del clock ed una regolazione fine del controllo della frequenza” farebbe pensare a qualcosa di concretamente collegato a qualcosa che bolle in pentola da un po’ in casa Sony (quando venne fatta la prima presentazione di PS5 durante il primo lockdown, una in particolare, parlava di retrocompatibilità con PS4 pro e PS4 base, vedi immagine sotto). Vedremo se il buon Mark Cerny, sia riuscito a trovare una soluzione per permettere all’ammiraglia di Sony di far girare anche i giochi per PS1, PS2, PS3 e magari PSP.

Share Post:

Related Posts