Cyberpunk rinasce con l'ultima patch!
by Kage0x in
Element Weekly News

Sono passati più di 450 giorni dall’uscita di Cyberpunk 2077, dal punto di vista del mercato videoludico forse uno degli eventi più disastrosi degli ultimi anni. Un tonfo inaspettato, che ha lasciato di stucco milioni e milioni di giocatori che avevano concesso la loro piena fiducia a un team prima di allora praticamente inattaccabile come quello polacco.

I problemi più grandi, inutile negarlo, li hanno dovuti sopportare i giocatori console, che complice anche la scarsità di console next-gen in circolazione (sebbene il gioco fosse formalmente disponibile solamente su console di vecchia generazione, la retrocompatibilità su PS5 e Series X era probabilmente l’unico modo per giocare la produzione di CD Projekt Red decentemente al di fuori dell’ecosistema PC) si sono ritrovati tra le mani un prodotto pressoché inutilizzabile.

Dopo i vari rinvii della versione next-gen e le molte “patch tampone” che, purtroppo, non si sono dimostrate sufficienti a risollevare la situazione, finalmente ci siamo: con un annuncio a sorpresa e uno shadow drop dalle tempistiche un po’ insolite, il team di The Witcher ha dato il via a quella che vorrebbe in tutto e per tutto essere una rinascita vera e propria. Cyberpunk è adesso disponibile su PS5 e Series X|S con una versione nativa, pronta a sfruttare al meglio l’hardware potenziato delle nuove macchine da gioco.

Come se non bastasse, al fine di garantire – forse con un po’ di ritardo? – il massimo grado di trasparenza, è stata contestualmente resa disponibile una prova gratuita del gioco, con la quale chiunque lo potrà testare, per ben cinque ore e senza alcuna limitazione, prima di procedere con l’acquisto. Una mossa praticamente dovuta, se si pensa al caos generato dalle dichiarazioni fuorvianti pre-lancio (secondo le quali il gioco su PS4 e One ”girava sorprendentemente bene”) e dalla pioggia di richieste di rimborso che hanno sconvolto le settimane successive a quel fatidico 19 Novembre 2020. La buona notizia è che adesso, finalmente, il gioco sembra davvero girare – almeno nella sua versione next-gen – in maniera più che discreta. Finalmente, insomma, è davvero possibile considerarlo pienamente giocabile e godibile anche su console, almeno per i pochi fortunati possessori di macchine di ultima generazione.

Contestualmente alla versione next-gen però è arrivato anche l’aggiornamento alla versione 1.5, che andrà ad interessare tutti i giocatori, anche quelli PC e old-gen. Una patch correttiva che porta con sé migliorie importanti all’intelligenza artificiale, ora leggermente più reattiva, un nuovo sistema di gestione dei perk (ricordiamoci che ancora, dopo più di un anno, buona parte di essi non funzionava o era completamente inutile) ed anche alcune piccole chicche riguardanti il traffico e la folla, che adesso reagiscono in maniera più realistica alle nostre azioni. La maggior parte dei passanti scapperanno terrorizzati non appena estrarremo la pistola, altri invece potrebbero persino attaccarci.

E voi, avete giocato a Cyberpunk? Avete intenzione di tornare a Night City dopo tutto questo tempo per vedere come le cose sono cambiate?

Share Post:

Related Posts