Game Stop e l'antitrust
by V1nc3ntP in
Element Weekly News

A quanto pare, la pratica messa in atto recentemente da GameStop, che prevedeva la vendita obbligatoria della nuova console di Sony insieme ad un bundle di giochi e/o accessori – che ne faceva lievitare il prezzo di ben 750 €, sarebbe stata ritenuta come una pratica commerciale scorretta da parte dell’Antitrust a seguito di una segnalazione fatta da Federconsumatori.

GameStop, così facendo, si sarebbe approfittata dei consumatori, forte della posizione di vantaggio legata alla carenza di console e avrebbe così forzato la clientela ad effettuare degli acquisti di accessori (su cui solitamente i commercianti hanno un maggior guadagno economico) magari poco richiesti o per nulla interessanti per l’acquirente.

Pare oltretutto che, visto il servizio clienti non proprio facilmente raggiungibile (e chi ha fatto degli acquisti online sul sito del colosso del gaming, sa di cosa parliamo), molti acquirenti abbiano avuto difficoltà ad esercitare il diritto di recesso.

La cosa porterà probabilmente ad una multa di una discreta entità nei confronti del colosso mondiale del retail del videogame (che negli ultimi anni, aveva espanso il suo raggio d’azione anche alla telefonia e al merchandasing NERD).

Share Post:

Related Posts