No Man's Sky, 6 anni di UPDATE
by V1nc3ntP in
Element Weekly News

Era il lontano 10 agosto del 2016 quando veniva rilasciato No Man’s Sky e subito il gioco si fece conoscere dal grande pubblico per i difetti e mancanze che il gioco aveva.

Hello Games, sviluppatore del titolo, promise (pur chiudendosi in un silenzio poco ben augurante) che avrebbe corretto questi bug e avrebbe apportato migliorie e aggiornamenti che avrebbero reso il titolo quello che Sean Murray aveva promesso.

6 anni e 19 aggiornamenti dopo, il titolo è diventata una chicca ed ha aggiunto un svariata quantità di cose che hanno migliorato di molto la varietà (vero cruccio all’inizio del gioco) di possibilità di sviluppo e di crescita all’interno di questo gioco di esplorazione spaziale procedurale. L’ultimissimo update, nome in codice Sentinel, ha apportato varie migliorie tra cui uno che rende la gestione dei combattimenti più dinamica, avvicinandolo a tratti ad un FPS.

Ovviamente il fondatore di Hello Games, ha tenuto a ribadire che per lui ed suoi compagni di lavoro, il supporto al gioco è ben lungi dall’essere terminato, e anzi si dice sorpreso e stupito dall’energia che il suo team continua a riversare nel gioco: “Tendiamo a non parlare pubblicamente di ciò che c’è in quella lista dei desideri, ma vi basti sapere che non abbiamo ancora finito. Mi piace pensare a No Man’s Sky come ad un grande quadro che, per essere riempito, necessita di pennellate larghe. Ogni aggiornamento, se visto in quest’ottica, è un dettaglio che rifinisce il tutto ma a non volte non basta occuparsi dei particolari, serve applicare nuovamente delle pennellate larghe. Credo sia questo il punto: se guardi le nostre note sulle patch, ti accorgi che con gli update di No Man’s Sky non proviamo solo ad apportare tutti questi perfezionamenti che desideriamo, ma anche delle enormi e nuove funzionalità”.

Da notare che NMS arriverà presto (entro questa estate) anche su Nintendo Switch.

Share Post:

Related Posts