Overwatch 2 Beta PVP
by Marco Tomelleri in
Element Weekly News

Proprio da questo martedì 26 aprile è disponibile, per ora solo su PC, la prima Beta PVP di Overwatch 2. L’attesissimo sequel si è fatto aspettare non poco dai fan in quanto è da aprile 2020 con l’uscita dell’eroe Echo che non ci sono stati aggiornamenti importanti per il titolo.

Sembra proprio però che Blizzard si stia impegnando ed abbia racchiuso in questa prima Beta parecchi nuovi contenuti e modifiche sopratutto al comparto PvP, andiamo a vederle nello specifico.

Il cambiamento sicuramente più importante è legato alla struttura intrinseca del gioco che passa dal classico ed ormai consolidato PvP 6vs6 a modalità 5vs5, con un solo tank, due healer e 2 dps. Questo sicuramente andrà a rivoluzionare tutti gli equilibri creati fino ad ora nel bilanciamento degli eroi, ma non è tutto.

La Beta include inoltre la nuova modalità Push, dove le due squadre dovranno prendere il controllo del robot T.W.O. conquistandone la zona e rimanendo vicino a lui per fargli spingere una barricata. Ci saranno quindi 2 barricate che verranno spinte da questo robot quando conquistato e chi riuscirà a farlo arrivare alla base avversaria o farà più metri totali si aggiudicherà la vittoria. Insomma, immaginatelo come un nuovo Conquista/Trasporto, ma senza attacco e difesa, bensì con una soluzione a due vie. Saranno presenti 2 checkpoint per ogni lato durante il percorso del robot che, una volta raggiunti, apriranno nuovi spawn in modo da riportare velocemente i giocatori caduti al centro dell’azione. Al lancio di questa Beta però son presenti solamente due mappe per questa modalità.

Saranno inoltre presenti tutti i 32 eroi che abbiamo avuto modo di conoscere dal capitolo precedente, a cui sono state però ritoccate molte abilità già da questa Beta. I cambiamenti sono stati sicuramente necessari vista la minor quantità di giocatori totali per partita, ora soltanto 10. Al fianco degli eroi classici è però stato rilasciato il nuovo personaggio, Sojourn, uno dei capostipiti dell’organizzazione prima che venisse sciolta. Questa e altre informazioni ci giungono grazie ad un magnifico story-trailer animato dedicato al personaggio, come d’altronde ci ha sempre abituato Blizzard nel corso di questi anni. Le modifiche ai personaggi però non sono soltanto questi, ed infatti questa versione dimostrativa vede l’arrivo di 4 grossi cambiamenti per alcuni degli eroi presenti nel roster. Dovrete farvene una ragione, perchè sono arrivati i importanti rework per Bastion, Sombra e Orisa oltre allo spostamento di Doomfist dal ruolo di DPS a quello di Tank.

Infine per quanto riguarda le mappe presenti, oltre alla già citata nuova modalità Push e le 2 mappe dedicate saranno presenti le modalità Controllo, Scorta e la modalità Ibrida tra queste ultime due con tutte le mappe già presenti nel capitolo originale. Blizzard sembra voler abbandonare definitivamente la modalità Assalto, tanto criticata e di difficile bilanciamento e di conseguenza non potremo giocare almeno per questa prima Beta le mappe dedicate (Hanamura, Parigi, Colonia Lunare, Industrie Volskaya, Tempio di Anubi). Queste però sembrano essere disponibili nel workshop per le partite personalizzate, in formato legacy.

Siamo solo agli inizi, e vedremo se questi cambiamenti convinceranno i giocatori a tornare su un titolo che ai suoi inizi fece scuola e noi di Element sicuramente vi aggiorneremo su tutte prossime novità, specialmente per l’attesissima modalità PVE.

Share Post:

Related Posts