Nintendo Indie World
by Marco Tomelleri in
Element Weekly News

Mercoledì 11 maggio c’è stato il nuovo Nintendo Indie World, dove la casa di Kyoto ha mostrato con una carrellata di video gameplay, i prossimi titoli indipendenti in arrivo su Switch. Dobbiamo innanzitutto anticiparvi che non sono state lanciate grosse bombe come in tanti speravano, e che c’è un grande assente come ormai sta diventando purtroppo consuetudine (qualcuno ha detto Silksong?!) ma abbiamo comunque potutp vedere alcuni titoli da tenere sicuramente d’occhio, molti dei quali sono in arrivo a breve per la piccola console ibrida di casa Nintendo.

Tutti i titoli che sono stati presentati hanno già una data d’uscita ben definita o comunque la relativa finestra di lancio, ed un paio addirittura sono già stati resi disponibili alla fine della video conferenza.

Tra l’elenco dei giochi presentati, in totale circa una 20ina, sicuramente ce ne sono alcuni che riteniamo degni di nota e che quindi vogliamo proporre anche a voi.

Innanzitutto Ooblets, un particolare simulatore di vita a metà tra uno stardew valley ed un monster farmer!

ElecHead, un platform 2d a rompicapi dove interpreteremo un piccolo robot che fornirà corrente elettrica alle piattaforme e gli oggetti che tocca mettendoli in azione

Terzo ma non per importanza, vediamo Soundfall, un action stilish musicale con una ricercata estetica ed un design davvero interessanti. Inoltre è stato già rilasciato in shadow drop alla fine della presentazione

Wildfrost, un interessante gioco di carte tattico con meccaniche roguelike

Totally Accurate Battle Simulator, che finalmente arriva anche sulla piccola Switch, con tutta la sua carica di “accuratezza” fisica e tante risate assicurate

Gunbrella, un action adventure 2d in stile noir-punk con grafica in pixel art che ci ha veramente incuriositi

We are OFK, avventura narrativa musicale con un ispiratissimo design da graphic novel che molto probabilmente saprà emozionarci

SILT, un inquietante horror in 2d ambientato nei fondali marini, un po’ limbo un po’ gris… speriamo bene!

Cult of the Lamb, uno dei giochi più attesi dell’anno da parte di Seph, un affascinante action adventure in cui saremo un agnello scampato al massacro, che dovrà riparare il suo “salvatore” fondando una comunità di fedeli. Un gioco molto irriverente e che sembra ben intenzionato ad entrare a gamba tesa nel mercato!

E per finire Another Crab’s Tresure, un soulslike dove ci metteremo nei panni di un granchio in un mondo subacqueo che pullula di boss da sconfiggere tra i fondali marini, davvero c’è bisogno di dirvi altro?!

Insomma, come vedete comunque lo show non è andato male, certo l’eterna assenza di Silksong si fa sempre più sentire, ma almeno da quel fronte sembrano arrivare notizie interessanti. Pare infatti che, durante Unity Awards 2021, dove il gioco è stato premiato come “uscita più attesa”, gli sviluppatori abbiano indirettamente ammesso che la presentazione è abbastanza vicina.

Staremo a vedere…

Share Post:

Related Posts