Infiniti Mondi Frattali con Machina Fractals per Unreal Engine 5
by Marco Tomelleri in
Element Weekly News

Negli ultimi mesi Unreal Engine 5 ha già ampiamente mostrato i propri muscoli al grande pubblico e agli stessi sviluppatori attraverso svariati test e demo, mettendo in risalto le potenzialità di un motore grafico di nuova generazione. L’ennesimo passo in avanti, di cui andremo ad approfondire oggi, è riferito ad una collezione chiamata Machina-Fractals.

Creata dal duo italo-tedesco Scappin-Nybroe, Machina-Fractals promette di creare in maniera procedurale, oltre che in tempo reale, una serie di complessi frattali da poter inserire ed implementare all’interno dei mondi di gioco. Il tutto è sviluppato come un vero e proprio plug-in che permetterà di avere totale controllo su una serie di parametri, tra i quali il tipo di materiali, colore, illuminazione, emissione di luce ed animazione oltre ad una serie di migliorie già annunciate dai due artisti che verranno implementate nei prossimi update della loro creazione.

Come ben sappiamo la struttura dei frattali è ripresa il larga scala dalle logiche matematiche e da strutture con cui si sviluppa il mondo naturale che ci circonda e questo sicuramente potrebbe contribuire alla creazione di mondi di gioco tanto realistici quanto incredibili da parte di tutti gli sviluppatori che decideranno di sfruttare questa tecnologia.

Una caratteristica molto interessante è inoltre l’accessibilità di questo strumento. Infatti, stando ai developer, per poterlo sfruttare a pieno e totalmente in tempo reale è necessaria almeno una scheda grafica della serie 2mila, meglio se RTX 2080, accettabile viste le potenzialità dello strumento.

Sicuramente seguiremo gli sviluppi di questa tecnologia legata ad Unreal Engine 5 che ad ora, sembra essere un gigantesco passo in avanti per quanto riguarda la grafica legata al mondo dei videogiochi, e quindi vi consigliamo di allacciare le vostre cinture perchè nei mesi a venire sicuramente ne vedremo delle belle!

Share Post:

Related Posts