Nuovi dettagli sul loot di Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 è un RPG in sviluppo da CD Projekt Red, autori di tanti altri titoli degni di nota come la saga di The Witcher, che si vociferi essere in prima persona e che sembra avere un sistema di classificazione del loot in base al loro livello di rarità. Questa meccanica si è già vista in passato all’interno di moltissimi altri RPG, come il recente Assassin’s Creed Origins, ma anche in giochi di altro genere, viene in mente Fortnite. Si tratta quindi di una meccanica molto comune nel panorama videoludico odierno che però non rappresenta una nota a sfavore del titolo. Ci saranno infatti diversi gradi per item ai quali saranno associati diversi colori: viola per gli oggetti epici e così via…

Inoltre, come già vi avevamo fatto sapere in passato, in Cyberpunk 2077 ci sarà un sistema di valutazione del danno sotto forma di numero, come accade anche in giochi come Destiny o Borderlands, che ci permetterà di sapere sin da subito quanto danno stiamo effettivamente facendo ai nemici.

Com’era prevedibile, V, il protagonista del gioco, avrà una serie di skill e abilità passive che andranno a modificare la sua qualità degli attacchi e la sua forza.

Prima persona e ciclo giorno-notte e meteo

Oltre a questo, molti fan si sono lamentati della visione in prima persona presente in un gioco di CD Projekt Red, software house famosa per i suoi giochi in terza persona, appunto. Uno sviluppatore della casa produttrice polacca ha così risposto ai fan, in un intervista concessa a Eurogamer.net: “con The Witcher 3, giochi come Geralt e vedi Geralt. Controlli Geralt. Lui è un personaggio, giusto? È qualcuno che esiste già“, ha argomentato il quest designer Patrick Mills. “In questo gioco volevamo mettervi nelle scarpe e nel corpo del personaggio che controllerete, cosicché voi sentiate quello come il vostro personaggio. La visuale in prima persona era l’unico modo in cui potevamo farlo“. Inoltre, “possiamo fare alcune cose con l’ambiente che non sarebbero state possibili in terza persona. Se non altro, penso sarà molto immersivo il momento in cui camminerete per la città con i vostri occhi, cosa che con la terza persona non sarebbe stato ugualmente emozionante“.

Oltre a ciò, secondo lo youtuber AngryGio, Cyberpunk 2077 avrà dei cicli giorno-notte e metereologici molto realistici ed influenti sull’esperienza di gioco.

Infatti di notte troveremo persone diverse da quelle presenti di giorno, nella città, così come in una situazione piovosa (magari rappresentata anche da piogge acide ove vedremo i cittadini scappare in cerca di riparo) avremo una città totalmente diversa da quella presentata col cielo sereno.

Per ulteriori dettagli aggiuntivi vi invito a recuperarvi l’articolo riguardante qualora ve lo foste perso.

Fonte: VG247.com