Element Gaming: Milan Games Week 2016

Anche questa volta eccomi qui, con il post Milan Games Week che con quest’anno arriva alla sua sesta edizione. Non posso parlare ovviamente per tutti, mi limiterò a dire le mie impressioni ormai a caldo di questa grandissima fiera videoluduca.

Comincio subito riportando il comunicato stampa rilasciato dalla fiera:

Un nuovo record per la sesta edizione del Milan Games Week.
Oltre 138 mila visitatori per l’evento gaming più atteso dell’anno.
Milano, 17 ottobre 2016 – Si è conclusa ieri, presso FieraMilanoCity, la sesta edizione del Milan Games Week, il consumer show dedicato ai videogiochi che ha intrattenuto la città per tutta la scorsa settimana e continuerà a farlo con alcuni appuntamenti di Fuori Milan Games Week fino a domani. Anche quest’anno l’evento promosso da AESVI e organizzato da Campus Fandango Club ha battuto un nuovo record: sono stati, infatti, 138.000 i visitatori arrivati da tutta Italia per partecipare alla fiera, con un incremento di afflusso di oltre il 15% rispetto al 2015. Significativa anche la presenza degli espositori (oltre 100) e dei media, con la partecipazione di oltre 500 giornalisti, blogger e influencer.
Il successo dell’evento di quest’anno è stato possibile grazie al mix di spazi e di contenuti che posiziona Milano come centro dell’intrattenimento del futuro anche in questo ambito. I due padiglioni di FieraMilanoCity che hanno ospitato il salone, in uno spazio complessivo di 32.000 mq, sono stati il palcoscenico per oltre 40 anteprime e novità a livello internazionale, più di 40 videogiochi “Made in Italy”, un ricco programma di attività per famiglie e bambini, sfilate cosplay, retrogaming, game art e un’incredibile arena dedicata ai tornei powered by ASUS | Republic of Gamers. E per finire una nuova area speciale, Milan Games Week Tech, uno spazio dove poter provare le tecnologie più avanzate, tra cui realtà virtuale e droni di ultima generazione. Grandissima l’affluenza allo store Unieuro, partner retail della manifestazione, presente con uno shop da oltre 1500 mq. Diversi luoghi della città, dal 6 al 19 ottobre, hanno ospitato invece un articolato palinsesto di eventi collaterali di carattere artistico, culturale e di intrattenimento per tutte le età e le passioni: tornei, mostre, lezioni di guida e workshop dedicati al mondo dei videogiochi con ospiti speciali e un grande party finale.
Ospiti speciali di Milan Games Week 2016 due leggende dell’industria dei videogiochi: John Romero, premiato game designer, level designer e programmatore, che ha lavorato a oltre 130 videogiochi, 107 dei quali sono stati pubblicati commercialmente, inclusi lavori iconici come Wolfenstein 3D, DOOM e Quake, e Brenda Romero, premiata game designer e artista, che ha contribuito a molti importanti titoli, incluse le serie Wizardry e Jagged Alliance e titoli dei franchise Ghost Recon e Dungeon & Dragons. Grazie a Milan Games Week sono arrivati a Milano anche special guest e star internazionali del mondo della musica e dello showbiz, come il dj Alan Walker e il wrestler Mark Henry.
A far sintonizzare il pubblico sul mondo del gaming hanno contribuito Radio 105, radio ufficiale dell’evento che ha trasmesso in diretta da FieramilanoCity e animato il palco centrale con i propri ospiti e speaker; e Twitter, che dopo Sanremo e il Festival del Cinema di Venezia ha scelto proprio Milan Games Week per installare la #BlueRoom, uno spazio in cui i protagonisti dell’evento si sono avvicendati per raccontare il proprio rapporto con il mondo del gaming grazie a video, gif e dirette Periscope.
L’appuntamento con Milan Games Week torna l’anno prossimo! Stay tuned!

Insomma, 138 mila visitatori contro i 120 mila dell’anno scorso! ogni anno sempre più gente quindi. Questo comunicato è il riassunto della fiera di quest’anno, ma come in tutti i comunicati non si vedono scritte le cose negative che ci sono state, alcune di esse non per colpa della fiera naturalmente e fan Nintendo quale sono mi pare ovvio che andrò a parlare di questo, di come purtroppo quest’anno la grande N abbia deluso tutti i fans.

Posso capire che il Wii U ormai sia finita come home console e che Nintendo la sta ormai accompagnando al capolinea, ma… ZELDA?!?! Lo fecero provare quast’anno al E3 di Los Angeles a Giugno, quindi mi chiedo perchè, perché non è stato dato spazio a l’unico gioco per il quale vale la pena, a mio avviso, tenere il Wii U fino a Marzo e non darlo via prima. Allo “Stand” Nintendo, tra le virgolette perché chiamarlo Stand aimé sarebbe ingiusto, non c’era nulla se non una roulette di Pokémon e dei televisori con dei filmati del nuovo Pokémon Sole e Luna. Si era già detto che non ci sarebbe stato nulla da parte di N, ma vedere una software house del genere si sia ridotta cosi a una delle fiere videoludiche più importanti anche a livello Europeo è davvero triste!

Per fortuna c’è stato uno spiraglio di luce per gli amanti dei franchising, l’area Tornei di Nintendo. Se pur di limitate dimensioni rispetto alle edizioni passate, c’è stata una grandissima affluenza quest’anno per i due giochi della home console, il picchiaduro Pokkén Tournament e il TPS Splatoon e senza dimenticarci della console portatile, il mitico Monster Hunter Generations!

Andiamo con ordine:

Siamo riusciti inaspettatamente nella giornata di Sabato a piazzarci al secondo posto a Pokkén Tournament con il nostro Riccardo ” Eleos ” Bruno, non proprio un giocatore competitivo di questo picchiaduro, bracket fortunata? il caso?.. tutto è possibile, ha comunque dimostrato la sua abilità superando tutte le fasi e arrivando in finale!. Mentre nella giornata di domenica un nostro “big” player ovvero Umberto ” Goreson ” Tagliafierro si è posizionato al primo posto! Di seguito le due challonge: Sabato, Domenica

La vera novità arriva con Splatoon, ben 16 teams iscritti nella giornata di Sabato anche se poi come accade spesso sono diventati 11 teams, comunqe parliamo di 44 players tutti ammassati davanti l’area Nintendo! Incredibile vedere cosi tanta gente per questo gioco, in più di un anno è la prima volta che vedo questa massa di persone a una LAN di Splatoon. Insomma, due teams Element si sono iscritti per questo torneo ed entrambi sono saliti sul podio rispettivamente al primo e secondo posto, anche se sappiamo tutti che il livello di gioco in questo torneo ha uno standard abbastanza basso, comunque una soddisfazione per entrambi. Ottimi risultati per i due teams e i players della Element Nintedo. Ringraziamo tutto lo Staff dell’area Nintendo per il lavoro ben svolto ( Antonio, Tomas, Alessandra, Lorenzo ) e Nintendo Italia per averci gentilmente offerto i biglietti giornalieri per questa grande fiera, supportando la nostra community!

Parlando in poche parole della fiera in generale invece non ho avuto modo di provare nulla, anche perché non sono una persona che si mette in coda per ore per provare un gioco e perdere cosi la giornata in fila, per quello esistono le banche nell’ora di punta. Sta di fatto che rispetto allo scorso anno, pur essendoci stata più affluenza, è stata abbastanza deludente per me, l’ho vista scarna con poca roba, complice anche il fatto che non c’è poi cosi molto in generale da presentare, sicuramente le future novità e le nuove home console di Nintendo, Sony e Microsoft, il prossimo anno sarà molto più interessante… almeno si spera.

Concludo dandovi alcune foto della fiera e ringrazio tutte le persone che ho visto, conosciuto e salutato nel corso di questo Milan Games Week, alla prossima edizione.

Road to Milan Games Week 2017!