Guida a Silverwastes

 

Oggi Element Guild Wars 2 presenta una nuova guida… Stavolta parliamo di Silverwastes!

 

Perchè entrare in Silverwastes?

La mappa di Silverwastes offre uno dei metodi più efficienti per farmare materiali e quindi gold. Appena entrati nella mappa entrerete a far parte nel ciclo continuo di eventi che vi porteranno fino al meta event.

 

  • Come accedere alla mappa

Triforge Way point, procedete a nord est verso Fort Vandal troverete un portale che vi condurrà nella mappa.

oBC5NnG

 

Introduzione agli eventi

D1xUpmE

Il ciclo di eventi di silverwastes si divide in 4 fasi: Foothold, Breach, Vinewrath, e Timeout.

La grossa differenza rispetto agli altri eventi è che non è possibile stabilire un orario preciso di inizio del meta event, perché tutto dipende dalla velocità di completamento degli eventi secondari dislocati nei 4 fortini (evidenziati in rosso).

 

z4a1VnM

 

Guardando in alto a destra della vostra schermata potete osservare: innanzitutto in che fase dell’evento siete, quanti fortini sono stati conquistati, ma soprattutto la barra di completamento (freccia) degli eventi secondari di preparazione prima dell’inizio del meta event.

 

Fase 1: Foothold

Questa è sicuramente la parte di eventi che richiede più tempo delle quattro, perché per completare quella barra bisogna necessariamente dislocarsi a difesa di ognuno dei quattro fortini e respingere i ripetuti attacchi da parte dei Mordrem. Per conquistare un fortino bisogna prima uccidere tutti i mob presenti all’interno (contrassegnati con la doppia spada incrociata sopra), e infine il Vine Crawler (pianta grossa al centro del fortino). Ma una volta conquistato non passerà tanto tempo prima che una nuova ondata di nemici tenterà di assaltare nuovamente il fortino, pertanto è necessario che ogni gruppo a difesa stia nei paraggi per completare tutti gli eventi che spawnano attorno ad esso.

 

Fase 2: Breach

Una volta arrivati al 100% della barretta, si entra nella fase Breach in cui bisogna saltare dentro un buco formatosi all’interno di ogni fortino per sconfiggere un Champion, ma in questa parte si hanno solo 5 minuti per sconfiggere i quattro champion presenti sotto i rispettivi fortini, quindi conviene che quando si sta per completare la fase Foothold, in ogni fortino sia presenta almeno una decina di persone e il primo team che riesce a sconfiggere il proprio champion corra in aiuto di chi ne ha bisogno.

 

Fase 3: Vinewrath

15VnSg5

Una volta uccisi i rispettivi Champion si entra nella fase dove bisogna splittarsi nelle tre vie segnate per procedere all’assalto finale.

In ogni via ci sono dei carri d’assedio e un deposito di munizioni; questi carri servono per abbattere il Wine wall che ostacola l’accesso al boss finale, pertanto mentre continueranno a fare avanti e indietro dal campo delle munizioni al muro, vanno difesi dagli innumerevoli attacchi dei mob che spawneranno. Bisogna fare altresì attenzione anche al campo delle supply, perché non deve essere distrutto né depredato, altrimenti i carri restano senza munizioni e l’assedio non può procedere.

Quando il carro d’assedio abbatte l’ultimo muro, il Vinewrath sparerà verso di voi un grosso raggio laser viola (infliggendo danni minimi), allora potrete entrare all’interno. Si entra a turno partendo dalla strada più a sud poi quella al centro e poi quella a nord e ogni lane dovrà fronteggiare un boss differente in un certo limite di tempo.

  • Champion Mordrem Beekeeper (sud lane)

Questo champion è abbastanza semplice da sconfiggere: bisogna innanzitutto cercare di evitare le AoE perché provocano un debuff con la quale verrete inseguiti ed attaccati dalle api. Per eliminare questo fastidioso debuff basterà andare dietro all’alveare che si presenta come un muretto, così le api verranno assorbite dall’alveare che accrescerà di dimensioni (raggiunge max 4 stack), ed è molto importante che l’alveare raggiunga sempre la sua dimensione massima, poiché quando vedrete il champion ripiegare verso il Vinewrath dovete molto rapidamente ripararvi dietro di esso e usare Stability, perché verrà sparato un potentissimo raggio laser che oneshotta. Dopodiché si riprende a combattere normalmente con l’alveare resettato.

  • Champion Mordrem Mangler (mid lane)

Questo è sicuramente il champion più difficile dei tre, infatti contro di lui bisogna usare preferenzialmente classi abbastanza bunker come il guardian, in particolare molto utile per il “Wall Of Reflection”, dato che di base spara spesso dei dardi avvelenati oltre agli AoE che provocano seri danni. Intorno alla stanza spawnano delle “pustole” che devono essere distrutte per dei buff che riducono il danno subito dal boss e aumentano il vostro, ma soprattutto per evitare che vengano colpite dai dardi avvelenati lanciati dal boss e provochino la fuoriuscita di gas tossico molto difficile da evitare. Esattamente come il Beekeeper ad un certo punto ripiegherà verso il Vinewrath, ma in questo caso dovrete posizionarvi in un piccolo cono bianco situato vicino al Mangler per evitare di essere affetti da 20 secondi di stordimento (che portano inevitabilmente alla morte).

  • Champion Mordrem The Darkwing (nord lane)

Questo è forse il boss più semplice perché non richiede particolari accorgimenti. Intorno alla stanza spawnano dei boccioli di fiori che se vengono hittati si aprono, permettendo così di salirvi sopra per evitare l’AoE letale che il boss sferra ogni tanto

Attenzione! In caso una lane fallisse nell’intento di uccidere il proprio boss, toccherà alla strada successiva affrontare quello stesso boss e di conseguenza la lane ancora dopo dovrà sconfiggere quello che non è stato ancora affrontato.

 

Fase 4: Timeout

Una volta sconfitti i tre boss e raccolto il reward al centro, si entra nella fase finale del meta event che dura solo 20 minuti in cui spawnano degli ulteriori champion secondari in giro per la mappa di Silverwastes, che possono essere uccisi per ulteriore drop. Al minuto 16 si potrà inoltre accedere al labirinto sotterraneo segreto situato a sud in prossimità di “Hidden Depths waypoint”, il cui scopo è quello di andare in giro per il labirinto aprendo quanti più “Lesser Nightmare pods” possibili che oltre al solito reward possono dropparvi anche delle “Nightmare Essences”. Quando raccoglierete 25 essenze potrete combinarle insieme con una “Bandit Skeleton Key” per creare una “Key of Greater Nightmares”, che è in grado di aprire la grande cesta situata al centro.

All’interno del labirinto sono presenti dei “Radioactive Salad Dogs” che pattugliano tutte le strade, sono immuni a ogni tipo di attacco e oneshottano indistintamente chiunque; pertanto per evitarli ci si può trasformare (per qualche secondo) in un fiore volante transitando semplicemente sopra un apposito fiore luminescente, oppure se siete sufficientemente bravi potete usare le vostre skill come teleport dodge invisibilità e quant’altro.

 

 

Chest farm

Una volta completato il ciclo di eventi vi apparirà un buff che vi darà il 200% di “Magic Find” finchè state in quella mappa, pertanto a questo punto conviene iniziare a organizzare con quanta più gente possibile, la caccia alle “Lost Bandit Chest” che spawnano a random in tutta silverwastes. Per aprire queste casse vi servono le “bandit Skeleton key” che si possono comprare dal merchant a inizio mappa tramite le “Bandit Crest” che droppate farmando eventi in mappa; inoltre queste ceste sono sotterrate e non targhettabili pertanto per localizzarle e dissotterrarle sono necessarie delle pale che vengono droppate a caso, sempre facendo eventi in mappa, quindi logicamente più gente c’è, più pale ci sono e più ceste si possono aprire.

Se siete interessati solo alla chest farm potete cercare un opportuno overflow nel LFG generalmente sotto il nome di: “SW CF” che significa Silvewastes Chest farm. Altrimenti potete anche trovare la scritta. “SW xx%” dove viene indicata la % di completamento della barretta prima di inizio del meta event.

 

 

Speriamo che questa guida sia stata utile..

Alla prossima,

Tortellino