IGN.com ha svelato alcune succulente novità a proposito di Cyberpunk 2077

Dopo il trailer di Cyberpunk 2077 mostrato da Microsoft, nella sua conferenza, siamo tutti sulle spine, ansiosi di saperne di più e finalmente qualcosa è arrivato, da IGN. Vediamo tutte queste entusiasmanti news del gameplay.

  • CD Projekt descrive il gioco come un “gioco di ruolo in prima persona”.
  • Il gameplay è principalmente in prima persona, ma durante una cutscene il gioco passa automaticamente in terza persona.
  • Il personaggio di cui vestiamo i panni prende il nome di “V”.
  • V potrà essere sia donna che uomo.
  • Non ci sono classi all’inizio. Potremo scegliere l’approccio (e quindi la classe) che si desidera semplicemente giocando alla nostra maniera, senza dover scegliere una classe pre impostata.
  • Ci sarà la possibilità di guidare auto all’interno del gioco e si potrà cambiare la visuale da prima a terza persona mentre si guida.
  • Guidando in prima persona, l’interfaccia dell’utente apparirà sul parabrezza.
  • Si potrà combattere mentre si è a bordo di un veicolo, semplicemente sporgendosi dal finestrino e sparando ai nemici.
  • CD Projekt ha anche descritto Cyberpunk come una “esperienza matura destinata a un pubblico adulto”.
  • L’obiettivo è fa coinvolgere il giocatore non solo con il mondo di gioco, ma anche con i suoi abitanti.
  • Come accade su The Witcher, ci saranno missioni secondarie e non ottenibili dagli NPC e saranno presenti diverse opzioni di dialogo selezionabili a nostro paicimento.
  • Alcune zone della mappa saranno accessibili solo se si hanno delle determinate “credenziali di strada” ovvero outfit o comunque requisiti richiesti da quella determinata area. Ad esempio, una particolare area della mappa potrebbe richiedere di indossare una determinata giacca per essere visitata.
  • Completare una determinata missione può aumentare il tuo “rango stradale”.
  • L’interfaccia utente della demo è estremamente minimale: essa è infatti rappresentata da solo una bussola semplice e un piccolo registro delle missioni.
  • L’interfaccia utente si espande durante il combattimento: attorno ai nemici appariranno i loro nomi, la loro barra della salute e quello che sembra essere il loro livello.
  • Alcuni nemici hanno punti interrogativi al posto dei livelli, forse a significare che questi sono di livello molto più alto di quello del giocatore e che quindi sono sconsigliati da affrontare.
  • Durante un combattimento apparirà la valutazione del danno sotto forma di numero, per vedere quanto danno stiamo infliggendo con una determinata arma ad un determinato nemico.
  • C’è una particolare abilità, molto simile al Bullet Time, che permette di rallentare il tempo.
  • CD Projekt continua a sottolineare che le scelte eseguite durante l’esperienza di gioco avranno ripercussioni sia nell’immediato che nel mondo di gioco in generale.
  • Gli ostacoli che incontreremo saranno risolvibili in base alle nostre capacità in-game. Ad esempio, se V arriva davanti ad una porta ma ha un livello di Hacking troppo basso, potrà attraversarla lo stesso smontando il pannello della porta e bypassando il sistema di quest’ultima, a patto che il suo livello di ingegneristica sia abbastanza alto.
  • C’è un sistema di scanning che permette di ispezionare gli oggetti e di saperne le caratteristiche.
  • Per risanare la propria salute si ricorrerà all’utilizzo di un particolare inalatore.
  • Il gunplay del gioco sarà più lento di quello di DOOM e di Borderlands, ma comunque più veloce di quello di Fallout 4.
  • CD Projekt RED ha mostrato alcune della abilità avanzate del gioco come delle lame in stile mantide e la corsa sui muri.
  • Una boss fight prevede un combattimento contro un nemico munito di esoscheletro dove era necessario scivolare sotto le automobili per mettersi al riparo.

Che ne pensate di queste novità? Vi interessa il gioco? Saremo felici di sapere la vostra!