Provato con mano la nuova console ibrida di casa Nintendo. Impressioni su Nintendo Switch.

Manca ormai poco all’uscita di Nintendo Switch, l’ultima fatica della casa di Kyoto. In arrivo sugli scaffali di tutto il mondo il 3 Marzo 2017.

Per sopperire alla tanta agognata attesa Nintendo ha deciso di fare eventi dedicati in diverse parti dell’Europa. Mossa intelligente per far provare in anteprima assoluta la nuova console. In Italia a Milano in via Solferino 40 potete andare a vedere, toccare con mano e provare Switch!

Di seguito l’annuncio ufficiale di questi eventi: Vieni a provare Nintendo Switch.

Oggi parlerò delle mie prime impressioni su questa console e su alcuni giochi. Non posso sbilanciarmi troppo in quanto non sono una persona che riesce a giudicare un gioco da una demo. Cominciamo subito.

La console

Come ormai tutti voi saprete Nintendo Switch è la prima console di natura ibrida della casa di Kyoto.

Possiamo collegarla alla televisione inserendola in questa docking station, oppure tramite i
Joy-Con possiamo estrarre lo Switch dalla dock e applicargli quest ultimi; in questo modo la console entrerà nella modalità portatile e potremmo tranquillamente giocare andando in giro.

Le prime impressioni su Nintendo Switch già me le ero fatte dalle presentazioni e devo dire che in modalità portatile è davvero molto ergonomica e leggera.

Si presenta poco più piccolo e compatto di un Wii U Gamepad o poco più grande di un 3DS XL.

Gli analogici sono stati completamente rivisitati e sono a mio avviso più pratici e maneggievoli. I tasti sul restro facilmente raggiungibili e comodi nel premerli, mentre devo dire di essere a sfavore per quelli anteriori. Sicuramente è una qustione di abitudine, ma avere tasti e frecce direzionali cosi piccoli non è il massimo. Prendo in esame soprattutto i due giochi che ho provato nella versione portatile, Mario Kart 8 Delux e Splatoon 2.

Entrambi i giochi li conosco molto bene e ho avuto davvero non poca difficoltà nel giocarci. Con MK8 in genere premo con mezzo pollice il tasto A per accelerare e con il polpastrello il tasto X; lo uso spesso per vedere cosa succede alle spalle, quindi molto importante. Avendo l’analogico destro sotto i tasti ( il che è ottimo) e avendoli però cosi minuti riuscivo a usare il pollice per premere soltanto A; mentre se volevo guardare dietro dovevo fare i “numeri” per non lasciare l’acceleratore.

Con Splatoon 2 invece mi sono trovato scomodo nel muovermi con l’analogico e saltare. In questo gioco si salta con B e si apre la mappa con X ( rispettivamente sono uno opposto all’altro );  avendo tutto cosi piccolo il più delle volte facevo fatica a muovermi con il pollice e ad arrivare al tasto B. Questo perchè l’analogico destro è messo troppo in basso e data la natura del gioco arrivare quanto prima ai tasti è fondamentale. Sono convinto che sarà solo questione di abitudine, anche se, chi ha le dita un po’ tozze credo che farà fatica a usare i joy-con.  Per quanto riguarda invece il Pro controller di Switch beh… nulla da dire se non che è davvero molto comodo, pratico e leggero, un ottimo sostituto ai joycon qual’ora qualcuno si trovasse male.

I Giochi

Come detto in precedenza non posso giudicare in maniera approfondita i giochi presentati, ma posso però dare le mie prime impressioni su quello che ho visto e provato.

1,2 Switch: L’ho trovato fin da quando lo hanno presentato un idea stupenda, un gioco ricco di divertimento nonchè capace di strappare tantissimi sorrisi.

I minigiochi provati sono stati: Muuungi che ti passa, vince chi dei due riempie più bicchieri di latte mungendo; Samurai, a turno un giocatore deve colpire l’avversario con la katana e l’altro fermarla con le mani al momento giusto; Duello nel West, al VIA chi ” sfodera” e preme il tasto per sparare vince; Conta biglie; si inclina il controller per capire quante biglie ci sono all’interno.

Lo scopo di tutti questi minigiochi è sfruttare i joy-con, facendo vedere le sue potenzialità con l’HD Rumble. Di seguito un paio di video amatoriali di due minigiochi ( Indovinate chi ha vinto 😛 ).

Di seguito tutti i video dei minigiochi: Minigiochi 1,2 Switch

Arms: Un bellissimo picchiaduro, innovativo e avvincente!

Si impugnano i due joy-con come se fossero dei guanti da box. Si colpisce, ci si sposta e si para con i movimenti delle mani, come se fossimo sul ring; si utilizzano solo due tasti: L per schivare e ZL + ZR per attivare la mossa speciale. Ci sono solo 5 personaggi ma già è stato annunciato che ci sarà una modalità online e tanti aggiornamenti. Penso che come picchiaduro abbia davvero un bel futuro in ambito competitivo! sembra semplice all’apparenza, ma è un gioco molto tecnico che nasconde molte difficoltà.

Mario Kart 8 Deluxe: La versione definitiva di Mk8 per Wii U, con tutti i DLC e l’aggiunta di qualche personaggio.

Non c’è nulla da dire in particolare se non che questa sarà la versione definitiva di Mario Kart 8; con una pulizia grafica e il miglioramento del frame rate a schermo splittato. Personalmente lo comprerò di sicuro pur avendo giocato molto alla versione Wii U, ma è un titolo al quale non si può rinunciare.

Splatoon 2: Il TPS di punta di Nintendo che vede la luce con il suo secondo capitolo.

Il gioco è ancora in fase embrionale se cosi posso dire, in se è sempre molto divertente, avvincente e veloce. In questa demo abbiamo potuto vedere nuove armi, mappa e cambiamenti di overlay, nonchè un leggero miglioramento grafico. Non essendo la versione definitiva forse non dovrei dirlo, ma persiste ancora il problema dell’antialiasing vedendo i contorni degli inkling ancora sgranati. Vedremo da qui a questa estate se effettivamente ci sarà un miglioramento su questo fronte, il resto è ancora una incognita.

SwitchThe Legend of Zelda: Breath of the Wild: Il titolo forse più importante che tutti noi stiamo aspettando!

Questo capolavoro messo su cartuccia arriverà al Day 1 con Switch. Purtroppo anche se in italiano era sempre la solita demo che ormai tutti hanno visto: Link che si sveglia, esce dalla grotta, parla con un anziano, il tempo di esplorare un pochino il mondo e… fine della demo. Quello che posso dire è poco dato che il tempo per giocarlo era nullo. Il gameplay è di una longevità pazzesca data la natura del gioco, si può perdere mezz’ora solo per attraversare mezza foresta, graficamente uno spettacolo di luci e ombre, texture ben fatte, doppiaggio italiano di prim’ordine! Vedere Link in questo mondo è un qualcosa che nessuno fino ad ora ha mai visto, è semplicemente HYPE allo stato puro, nè di più nè di meno. Non ci resta che attendere intrepidi!

Posso tirare dunque le somme e sbilanciandomi dicendo che pur avendo visto poco, Nintendo Switch è a mio avviso una console fantastica che merita il Day 1! c’è ancora moltissimo da scoprire, ma questo si potrà sapere solo dopo avendola acquistata.

Visitate la pagina facebook Element-Nintendo per vedere l’album con tutte le foto.

Ricordatevi, tra un mese… Switch