Ecco cosa è stato presentato nei panel di annuncio del Six Invitational

Negli scorsi giorni si è tenuto il Rainbow Six Invitational che, oltre ai tanti annunci, ha ospitato la finale di evento (come ogni anno) della stagione White Noise che vedeva i campioni in carica “EvilGeniuses” (ex Continuum) sfidare i pretendenti “PENTA” che, dopo aver perso due mappe, lasciano tutti a bocca aperta rimontando la partita da 2-0 a 2-3!! Sono quindi i campioni in carica della Pro League ad aggiudicarsi il Six Invitational.

Inoltre, all’evento, si è parlato dell’aggiunta di due nuovi server (Sud Africa e Sud Europa).

Il sistema Pick & Ban

Esattamente a come si pensava il sistema è simile a quello di League Of Legends: prima dell’inizio della partita ogni squadra può selezionare, e quindi bannare, due operatori della squadra avversaria (un attaccante e un difensore) che non potranno quindi essere usati. A tutto ciò si aggiunge un altra meccanica interessante: quando tutti i giocatori avranno scelto il proprio operatore tutti potranno vedere le scelte degli altri e ogni squadra potrà selezionare un solo operatore avversario che verrà cambiato automaticamente all’insaputa della squadra che lo possiede.

Queste meccaniche possono risultare interessanti quanto fastidiose e saranno introdotte dalla season 2 anno 3 (operatori italiani).

Abbiamo anche novità sulle mappe

Rivedremo il ritorno di Yacht in libera mentre saluteremo Bartlett University. Nelle classificate tornerà Base di Hereford dalla terza stagione, quest’ultima subirà delle modifiche nel level design veramente clamorose. Cambiamento che verrà apportato nella stagione 2 anche a Club House.

Panel di bilanciamento operatori

Ela

La prima operatrice a subire un depotenziamento è proprio la polacca Ela considerata veramente troppo forte e che rappresenta il più grande problema di bilanciamento da quando Rainbow stesso è nato. Ad Ela verrà aumentato il rinculo e il contraccolpo e verranno ridotti i danni globali alla sua mitraglietta principale che passerà da 28 a 23. Inoltre le sue tanto amate granante ad impatto verranno tolte per fare spazio ad uno scudo piazzabile.

Kapkan

Il filo spinato di Kapkan sarà sostituito dalle granate a impatto. Durante la fase di preparazione, Kapkan deve già darsi molto da fare per sistemare le sue trappole. Le granate a impatto consentono rotazioni più rapide e si addicono maggiormente al suo stile di gioco.

Blitz

Blitz si è dato da fare in palestra e ora è un operatore con velocità 2 e corazza 2.
La precedente modifica, grazie alla quale Blitz poteva scattare pur avendo lo scudo equipaggiato, ha avuto un impatto positivo sulla sua popolarità. Tuttavia rimane ancora in fondo alle preferenze dei giocatori. Ubisoft ritiene che renderlo più veloce rappresenti il passo logico successivo per renderlo una scelta più appetibile e aiutarlo a colmare il divario con gli altri operatori, visto che eccelle negli scontri ravvicinati contro difensori isolati.

Hibana

Nello specifico si parla della sua mitraglietta secondaria, la Bearing-9, che avrebbe fatto troppe kill tra i gradi più alti in confronto all’SMG-11 di Sledge e, per questo, subirà un nerf. Si è anche accennato ad un depotenziamento del FAMAS di Twitch ma del quale non sappiamo nulla.

Castle

Il primo e l’unico a subire un potenziamento è l’americano Castle sempre meno usato e preferito dalla community. Probabilmente Ubisoft ha intenzione di aumentare la resistenza delle sue speciali barricate a sfavore degli attaccanti e di aumentarne la facilità di rimozione per i difensori.

Operazione Chimera: Vediamo le generalità e l’equipaggiamento dei nuovi operatori

Gli operatori saranno due attaccanti e sta volta di diverse nazioni: Russia e Francia. Nazioni già viste su Rainbow Six Siege ma ripresentate in uno stile unico e fresco.

 Finka – “La Dottoressa”

A volte la paura di una malattia è un male peggiore della malattia stessa. Non esiste una cura per la paura, per cui o ci si arrende a essa o la si combatte fino a vincerla. -Lera Melnikova

Biografia

Nata a Gomel, in Bielorussia, tre anni dopo il disastro di Chernobyl, a Lera Melnikova è stata diagnosticata una neuropatia che provoca la perdita di tono muscolare e della sensibilità alle estremità degli arti. Da allora ha fatto di tutto per restare in forma e neutralizzare i sintomi della malattia. Si è trasferita a Novosibirsk e si è laureata conseguendo un dottorato in microbiologia e immunologia elaborando dei trattamenti con nanoparticelle autodissolventi. Non aveva trovato una vera e propria cura, ma la malattia era entrata in una fase di remissione. La sua ricerca ha salvato operatori Spetsnaz da materiali pericolosi e questo le ha aperto gli occhi su possibilità prima impensate. Si è arruolata nell’esercito, diventando poi uno specialista CBRN degli Spetsnaz. Quanto al suo soprannome, Finka, bisogna chiedere a Kapkan o alla stessa Lera.

Questo è ciò che appare sul sito della Ubisoft a riguardo di Finka. Oltre a ciò possiamo sapere che sua cicatrice sul viso è stata inferta dal suo mentore, Kapkan, durante un allenamento e che essa abbia una sorta di flirt con Lord Chanka.

Abilità Speciale

Finka possiede, come gadget speciale, un particolare guanto che si attiva alla pressione di due dita e che potenzia per qualche secondo tutta la squadra lei compresa.

La botta di adrenalina di Finka attiva nanoparticelle di zinco precedentemente iniettate negli operatori, facendo rilasciare loro un cocktail farmacologico grazie al quale lo zinco viene assorbito dall’organismo come un nutriente. Le nanoparticelle incrementano per un breve periodo la salute, a

iutano a riprendersi dai K.O. e rendono la mira più ferma. Gli effetti si estendono all’intera squadra. Finka è l’unica in grado di adattare le nanoparticelle alle specificità degli organismi dei singoli operatori.

Tutti gli operatori colpiti da questa scarica di adrenalina, inoltre, saranno quasi del tutto immuni alle flashbang o alle mine a concussione della polacca Ela.

Gli unici operatori in grado di fermare questo potenziamento sono l’inglese Smoke grazie alle sue granate a gas e l’americano Pulse. Gli operatori sotto effetto del cocktail farmacologico di Finka, infatti, avranno la necessità di aumentare e velocizzare il processo respiratorio e per questo le granate di Smoke uccideranno molto, ma molto più in fretta. Aumentando la respirazione aumenta anche il battito cardiaco e saranno quindi individuabili dal sensore cardiaco di Pulse anche a distanze maggiori dei 9 metri standard. Inoltre a ciò si uniscono il gia

pponese Echo e il cinese Lesion; infatti se un attaccante sotto effetto delle nanoparticelle verrà colpito dal drone stordente del primo o da una mina velenosa del secondo l’effetto causato dall’operatrice Russa sull’attaccante svanirà immediatamente.

Equipaggiamento

Finka come arma primaria potrà equipaggiare tre armi: un fucile automatico (Spear .308), un fucile a pompa semi-automatico (SASG-12, fucile già in dotazione a Kapkan e a Tachanka) e una mitragliatrice pesante già vista nelle mani dell’attaccante russo Fuze (6P41). Le armi secondarie sono le stesse degli altri operatori russi, ovvero la Pistola PMM e la GSH-18.

I gadget che Finka potrà scegliere di portare sul campo sono delle cariche da irruzione e delle granate stordenti. Ricordiamo, inoltre, che l’operatrice avrà velocità 2 e corazza 2.

Lion

Sono morte delle persone. Spero di poter essere perdonato per quello che ho fatto, ma l’ho fatto per salvarne molte altre. Lo rifarei ancora. È il mio lavoro.

Biografia

Olivier Flament è cresciuto a Tolosa, in Francia, ribellandosi al successo e alla fede in Dio dei suoi familiari. I suoi genitori l’hanno cacciato e a 18 anni si è ritrovato senza una casa. Arruolatosi nell’esercito francese per disperazione, è poi entrato nel secondo reggimento corazzati, nella sua funzione di intervento contro le minacce chimiche, biologiche, radioattive e nucleari. Successivamente è entrato nel GIGN come esperto in minacce biologiche. Durante una missione in Sudan, scoppiò un’epidemia di febbre gialla. Nel proteggere una squadra di ricercatori, con la sua voce tonante spaventò un’intera folla e da quel giorno la gente del posto lo chiama “Lion”. Dopo averlo studiato, Finka ha consigliato Olivier come specialista CBRN nei Rainbow. Il dossier però non fa cenno ai rimpianti che lo affliggono.

Abilità Speciale

Durante il suo periodo di servizio al GIGN, Twitch lo ha munito di un drone aereo. L’EE-ONE-D aiuta Lion a far rispettare la quarantena rilevando i movimenti nell’area scansionata e fornendo così una panoramica delle zone di crisi o del campo di battaglia. Il drone è in grado di restare in volo indefinitamente. L’importante è scegliere il momento giusto per effettuare la scansione. EE-ONE-D permette a Lion di esaminare le zone di pericolo e mantenere i protocolli di quarantena in missione. Lo usa per rilevare i movimenti nelle aree, per determinare se qualcuno sta rompendo la quarantena, il coprifuoco o un perimetro.

Così spiega Ubisoft ma esattemente cosa fa questo drone? L’EE-ONE-D non potrà essere distrutto in nessuno modo e permetterà a Lion e ai suoi compagni (una volta attivato) di individuare, anche attraverso le pa

reti, tutti i nemici in movimento per un ristretto lasso di tempo (4 secondi). Per movimento si intende qualsiasi nemico che stia camminando, quindi se un nemico sta sparando, ruotando la visuale o piazzando un gadget non verrà individuato. Il drone potrà essere usato per un massimo di 3 volte, ognuna con una ricarica di 10 secondi. Il gioco avviserà tutti i giocatori dell’imminente attivazione del gadget con un count di 3 secondi.

L’unico operatore che può effettivamente annullare l’effetto di Flament è l’inglese Mute; infatti se quest’ultimo piazza il suo jammer tutti i difensori che si troveranno nel raggio di azione di questo non saranno individuati anche se cammineranno.

Equipaggiamento

L’armamentario di Lion è pressocché simile a quello degli a

ltri operatori GIGN con una sola differenza.

Come armi primarie il francese utilizza lo stesso pompa (SG-CQB) e lo stesso fucile di precisione (417) dei precedenti con l’unica eccezzione di un vector con caricatore a tamburo a 50 colpi: il V308 (che va a sostituire il FAMAS di Twitch). Le secondarie sono le stesse: la pistola P9 e la revolver di tipo LFP586.

I gadget equipaggiabili sono delle granate stordenti e una claymore. L’operatore ha sempre velocità 2 e armatura 2.

Ringraziamo per la gentile collaborazione nella realizzazione di questo articolo Rainbow Six Italian Community