La community  Splatoon 2 Italia – Nintendo Switch sta organizzando il primo Streetzone Meeting dedicato a Splatoon2!

L’evento nasce grazie all’impegno di Alessando Vandini, player competitivo nonché co-capitano degli Element All Splatoon Rejects e si terrà a Modena (in Via Paltrinieri 80, nella Sala riunioni polisportiva Sacca) il 18/02/2018  alle ore 09:00.

Qui trovate le indicazioni la posizione su Google Maps: https://goo.gl/bhQoSu 

Per celebrare questa iniziativa e per comprendere davvero le potenzialità di questi eventi la scelta migliore è chiedere direttamente a colui che ha fortemente voluto organizzare lo Streetzone Meeting, ossia Allessandro Vandini, ovvero “Il Vando” per tutta la community che già lo conosce e lo stima.

Cos’è uno streetzone meeting?

Uno Streetzone meeting è una manifestazione che chiunque abbia una buona location e tanta tanta buona volontà, può organizzare nella sua città.

Per organizzarlo basta registrarsi sul sito streetzone.nintendo.it e creare seguendo una procedura piuttosto semplice il proprio evento che al momento può riguardare Splatoon 2, Arms o Pokken.

Esistono 2 tipi di eventi, lo streetzone vero e proprio (che non ha limiti di partecipanti ed in cui essenzialmente ci si ritrova per giocare in compagnia, conoscersi e scambiarsi consigli ed esperienze ) ed il fightzone che altro non è che un torneo , limitato a 16 partecipanti, in cui sono in palio punti per accedere ad uno speciale catalogo premi Nintendo consultabile sempre sul sito.

Perchè i giocatori dovrebbero partecipare e come farlo?

Parlo per esperienza di vita vissuta, una community che ha la voglia di vedersi è una community sana, forte e che durerà nel tempo. I raduni sono , insieme ai tornei live, l’evento più bello ed appassionante che si possa fare per condividere la propria passione con tutti i ragazzi / ragazze con cui giochiamo ogni giorno e credetemi se vi dico che fatto uno sarà veramente farne a meno per gli anni a venire… troppo bello !

La cosa simpatica è che Nintendo “sponsorizza” gli eventi streetzone ed a seconda del numero dei partecipanti invia gadget in maniera assolutamente gratuita da distribuire a tutti ! Un motivo in più per non mancare !

Per organizzare un evento di questo tipo sicuramente i tempi burocratici sono stati stancanti, cosa ti ha spinto quindi ad organizzarlo e perchè anche altri dovrebbero seguire il tuo esempio?

I tempi burocratici sono sempre un problema quando bisogna mettere d’accordo più persone e farle spostare per essere ad un medesimo luogo alla medesima ora pur venendo da città e regioni diverse inoltre Nintendo ha tenuto gli uffici chiusi dal 15/12/17 al 18/01/18 quindi non è stato proprio semplicissimo ma quello che mi ha spinto ad andare avanti e non abbandonare il progetto sono state le richieste costanti degli utenti che praticamente ogni giorno mi scrivono per avere informazioni su come poter partecipare.

In che modo Nintendo potrebbe facilitare l’organizzazione e la riuscita di questi eventi?

Come dicevo sopra , questo è segno di una community sana che si diverte insieme ed ha voglia di continuare il percorso conoscendosi anche di persona e questo mi fa sinceramente un gran piacere. A dire la verità lo strumento che offre Nintendo per creare e gestire i raduni streetzone è piuttosto semplice , sono i tempi di risposta che sono stati veramente molto lunghi ma possiamo dare la colpa alle feste natalizie per stavolta.

Certo è che il limite di 16 giocatori per ogni torneo fightzone è veramente ridicolo, 4 squadre al minimo dei componenti lo riempirebbe già e lo ho ribadito a Nintendo quando mi hanno contattato per sistemare l’evento, speriamo che qualcosa cambi da quel punto di vista.

Poter organizzare un torneo di dimensione medio grandi (8/10 squadre ma perché no anche oltre) con il supporto della casa sarebbe probabilmente tanto facile quanto soddisfacente per tutte le parti per cui.. perché no ? Attendo anche io la risposta.

Anche se non sono eventi prettamente competitivi gli streetzone meeting misurano la vivacità di una community; ti sembra che la community italiana nintendara si stia evolvendo o involvendo? 

Sicuramente la community si sta evolvendo ad una velocità che, considerando sia la giovane età della console sia la ancor più giovane età dei giochi competitivi, è impressionante, almeno per quanto riguarda il nostro paese.

In Italia francamente non ricordo un movimento così acceso , appassionato e forte capace di sostenere giochi Nintendo che non fossero Pokemon o episodi di Mario o Zelda. Al momento abbiamo Arms, Splatoon e Pokken ( che data la diversa tipologia è comunque da ritenere indipendente dai giochi Pokemon classici), e nel futuro la strada intrapresa sembra quella sempre più volta all’online, alla cooperazione ed alla competizione.

Scelta totalmente inusuale da parte di Nintendo ma che ha fatto sbocciare una community di Nintendari che prima era sopita o che si era spostata verso altri lidi dal tempo di Wii U. Il futuro sembra e sottolineo sembra roseo.

Cosa possiamo aspettarci per il futuro? Il gaming italiano targato Nintendo esploderà o resterà una realtà familiare e quanto la partecipazione in eventi fisici è importante?

Se i titoli rimarranno di questo calibro e con questo supporto sono convinto che il gaming italiano avrà la sua bella fetta di Nintendo al suo interno.

Qualcuno si è già accorto delle potenzialità dei titoli ed ha già provveduto ad organizzare tornei ed eventi per far conoscere il prodotto, altri si stanno unendo al movimento contribuendo ad accrescerlo quindi io penso proprio che le soddisfazioni per chi ha tenuto duro nei momenti bui e chi si sta impegnando perché questa realtà cresca arriveranno.

Anche in virtù di questo la possibilità di partecipare ad eventi live è fondamentale!

Sfido chiunque giochi a qualunque gioco competitivo a non sognare di trovarsi su un palco a disputare una finale con una folla, più o meno grande, di persone che fanno il tifo per lui e la sua squadra; è un brivido che è impossibile dimenticare una volta provato.

Egualmente bello è conoscere e poter stringere la mano, parlare di strategie e del proprio comune hobby agli altri giocatori con cui si sono incrociate le armi diverse volte. Sono cose che cementano ed accrescono l’esperienza di ogni singolo giocatore.

Un futuro roseo insomma che grazie a giocatori solerti potrà interessare anche la community Italiana.

Un ringraziamento a Alessandro Vandini per la sua disponibilità. La sezione Element Nintendo e il gruppo Splatoon 2 Italia continueranno a promuovere queste esperienze e eventi.

Link del gruppo Splatoon 2 Italia – Nintendo Switch su facebook: https://www.facebook.com/groups/Splatoon2italia/

Ecco il link dell’evento: https://streetzone.nintendo.it/www/eventi/modena/2018/01/20/splatoon-2-italia-1-raduno/

Per qualsiasi dubbio / chiarimento / necessità potete contattare Alessandro Vandini o Luca Pagliai su Facebook, telegram ( @ElVando – @Pagliagator) e Discord ( @ASR Porchetta – @pagliagator)  I ragazzi aspettano tutti a braccia aperte ! ( E splasher spianati )